Hotel Subasio, gara andata deserta. E c'è chi teme ''manovre poco trasparenti''

Hotel Subasio Assisi 1' di lettura 17/07/2012 - La vicenda dell'Hotel Subasio sta diventando drammatica e desta indignazione. Il più prestigioso albergo cittadino è chiuso da quasi un anno dopo che la precedente gestione (Oro Hotel) ha abbandonato la struttura, con il consenso degli IIRRBB che sono proprietari del Subasio, e interrotto il pagamento del canone. Ora una nuova gara per l'aggiudicazione della conduzione è andata deserta.

Un flop, questo, preventivabile già dalla pubblicazione del bando: evidentemente le condizioni poste non sono apparse congrue, visto che l'Hotel Subasio, una struttura ricettiva storica e sicuramente fra le più rinomate dell'intera regione, era ambito da molti imprenditori turistici di livello nazionale.
Va detto che la diserzione dell'asta procura un danno notevolissimo agli Istituti Riuniti di Beneficenza e, di conseguenza, alle famiglie di Assisi e del circondario alle quali, per statuto, gli IIRRBB devono offrire servizi.
Oltreché in termini di occupazione e di indotto. Ne sanno qualcosa i commercianti delle vie vicine all'Hotel.
Non vorremmo che questo fallimento “annunciato” della gara pubblica preluda a manovre poco trasparenti. Non vorremmo, cioè, che dopo l'asta si proceda a trattativa privata, magari con qualche imprenditore notoriamente vicino al PDL.


da Paolo Marcucci
Lista civica Buongiorno Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-07-2012 alle 02:26 sul giornale del 17 luglio 2012 - 1720 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, paolo marcucci, hotel subasio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BHK