L'ombra della soppressione non ferma il giudice di pace: +40% di casi nel 2012

Sentenza, ordinanza, giudice 1' di lettura 16/07/2012 - In questi momenti particolari di grave crisi economica forse non tutti sanno che è possibile rivolgersi al Giudice di Pace presente anche ad Assisi per cercare di risolvere cause civili e penali senza dover aspettare i tempi biblici della giustizia.

Infatti anche se è sotto la scure della soppressione l'Ufficio del Giudice di Pace di Assisi continua ad operare senza sosta ed anzi dall'inizio dell'anno ha avuto un incremento del lavoro sia nel settore civile che nel settore penale di circa il 40%.
In particolare ci si può rivolgere all'ufficio per risolvere cause di incidenti stradali e lesioni, multe al codice della strada, in particolare guida in stato di ebbrezza e sotto l'influenza di sostanze stupefacenti oltre alle normali contravvenzioni al codice della strada. Inoltre ha la competenza per la riscossione dei crediti e pagamenti di somme e in alcuni casi addirittura senza l'obbligo di farsi assistere da un avvocato. E' anche competente per tutte le cause in materia condominiale e pagamento di somme derivanti da oneri condominiali e altre casistiche.

In campo penale vi è la possibilità per le persone meno abbienti addirittura di farsi assistere da un avvocato pagato dallo stato (Gratuito patrocinio) al fine di evitare che proprio le persone più disagiate non abbiano la possibilità di difendersi.
Insomma un servizio di giustizia che funziona in quanto non ci sono pendenze che superano l'anno e quindi una risposta immediata al cittadino.

L'Ufficio è aperto dal lunedì al sabato dalle ore 8,30 alle ore 13,30 (per informazioni telefonare al nr. 075/8042771 oppure scrivere una email: gdpassisi@giustizia.it).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2012 alle 16:18 sul giornale del 17 luglio 2012 - 1389 letture

In questo articolo si parla di attualità, giustizia, assisi, giudice di pace

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BF9