Si alza il sipario sul Premio Campiello: per un giorno Assisi capitale della cultura

Premio Campiello 2' di lettura 19/07/2012 - Oggi, giovedì 19 giugno, la Città di Assisi avrà l’onore di ospitare i cinque autori finalisti prestigioso Premio Campiello, giunto quest’anno alla sua cinquantesima edizione.

La giornata avrà inizio alle ore 17.30 presso il Nun Assisi Relais, dove il Sindaco della Città di Assisi Claudio Ricci, assieme all’Assessore alla Pubblica Istruzione Francesco Mignani, al Consigliere Delegato alla Cultura Leonardo Paoletti e alla curatrice dell’evento Annamaria Romano, accoglierà il Presidente della Fondazione Il Campiello Andrea Tomat, il Presidente del Comitato di Gestione del Premio Campiello Piero Luxardo, i cinque finalisti del Premio Campiello, Carmine Abate, Marcello Fois, Francesca Melandri, Marco Missiroli e Giovanni Montanaro, e la giornalista Lucia Goracci. Questo primo incontro sarà riservato ai media.

Alle ore 18.50 avrà inizio l’evento vero e proprio presso la piazza del Comune di Assisi. Dopo l’introduzione musicale dei Commedia Harmonica, che eseguiranno l’inno della Città di Assisi (il “Coprifuoco”), la giornalista Goracci presenterà i cinque finalisti della 50° edizione del Premio Campiello alla platea, che assisterà alla lettura di alcuni brani delle opere letterarie e avrà occasione di confrontare le proprie opinioni con quelle degli autori presenti. Nella fase conclusiva dell’evento verrà affrontato il tema dello scrivere nell’epoca contemporanea. L’ingresso è libero e gratuito e tutti sono invitati a partecipare.

“La Città di Assisi è lieta di ospitare un incontro tanto prestigioso” commenta il Sindaco Ricci “tanto più in quanto promuove la lettura, strumento di formazione culturale e non solo”.

“Il Campiello - dichiara Mignani - nell’antica Venezia era il luogo dove avvenivano i più importanti scambi commerciali della città, ma anche la sede delle principali attività culturali. Grandi dunque le affinità con la città serafica che rappresenta da sempre un luogo di incontro privilegiato tra i popoli e di scambio interculturale. Questa edizione, secondo Mignani e Paoletti, per i cittadini di Assisi sarà occasione per assistere ad un evento raffinato, che al tempo stesso vuole essere stimolo alle nuove generazioni affinché acquisiscano il gusto della lettura. E’ di certo un onore per la Città di Assisi ospitare un evento tanto significativo”.

“Con la presenza di questa importante anteprima del Premio Campiello, la città di Assisi si lega a quella di Venezia, dove si terrà la dichiarazione del vincitore della 50° edizione dell’evento letterario” sottolinea il Consigliere Paoletti “evidenziando i ruoli comuni di siti, sempre pronti ad accogliere l’incontro e il confronto”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-07-2012 alle 02:52 sul giornale del 19 luglio 2012 - 1255 letture

In questo articolo si parla di cultura, letteratura, eventi, assisi, premio campiello, comune di assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BNP