Paoletti replica a Pettirossi: ''Massima attenzione per il centro storico''

Leonardo Paoletti 2' di lettura 22/07/2012 - Leggo l'intervento del Consigliere Pettirossi relativamente alla tardiva presentazione di una interpellanza sulle condizioni di Via della Selva, che necessita di lavori di ristrutturazione a seguito di crollo di muro di sostegno della strada.

Apprezzo che lo stesso si unisca alle mie reiterate richieste, in sede di Consiglio Comunale, e in sede di varie riunioni di maggioranza, e voglio rassicurarlo sulla imminente soluzione, già il prossimo 23 luglio è stato fissato un incontro con il Sindaco Claudio Ricci, l'Ass. Lucio Cannelli, il sottoscritto e il dirigente del settore LL.PP. Stefano Nodessi, dove si farà il punto relativamente al progetto in corso di approvazione presso gli uffici competenti. Voglio ricordare inoltre che ho voluto sollecitare al Sindaco e alla Giunta Comunale, un intervento di pulizia riordino e ristrutturazione del via del Colle, via che raggiunge la Rocca Maggiore un percorso di grande suggestione panoramica e quindi altamente turistico, che non è assolutamente più presentabile ai tanti turisti che visitano Assisi, nelle condizioni in cui oggi verte.
Il rifacimento di via Porta Perlici, unica strada di piazza Nuova rimasta fuori dai PIR post terremoto, via che risulta sconnessa e difficilmente transitabile soprattutto da persone di una certa età. Altra segnalazione continuamente fatta, è la realizzazione di un marciapiede in viale Giovanni XXIII, strada ad alto rischio incidente per i residenti di quella zona, intervento che si inquadra in un ottica più ampia di una riqualificazione generale della zona di Assisi cosiddetta "Invancicc".

Anticipo anche che chiederò di fare una riflessione all'interno dell'ufficio tecnico, sulla soluzione realizzata per la messa in vista dei reperti archeologici in via S Rufino, se sia opportuna mantenere ancora tale soluzione messa in atto in occasione dei lavori della via, oppure se sia opportuno ricoprirli con vetro o con griglia metallica, con conseguente eliminazione dell'antiestetica ringhiera posta a protezione. Pieno rispetto per i reperti archeologici, di cui Assisi è sempre più ricca, anche grazie al sapiente lavoro svolto dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici e dalla Dott.ssa Laura Manca a cui vanno rivolti sinceri ringraziamenti, ma la via oggi che sfocia nella splendida Piazza S Rufino, mostra un aspetto esteticamente compromesso, e lo stesso reperto risulta pieno di spazzatura e piante infestanti che non ne fanno apprezzare la sua bellezza.

Pertanto il consigliere Pettirossi può dormire sonni tranquilli e non è necessario che scomodi il "Sommo Poeta" la mia attenzione e amore verso questa città e nella fattispecie il centro storico, mi porta ad essere particolarmente attento e vigile nei confronti di chi oggi amministra, adempiendo così al mio mandato di consigliere comunale che mi impone l'obbligo di un analisi oggettiva dello stato delle cose.


da Leonardo Paoletti
Responsabile cultura, turismo e centri storici
del Comune di Assisi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-07-2012 alle 12:00 sul giornale del 23 luglio 2012 - 831 letture

In questo articolo si parla di politica, centro storico, assisi, simone pettirossi, via della selva, leonardo paoletti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BUB