Bastia: sanzioni a chi non differenzia correttamente i rifiuti

Raccolta differenziata 2' di lettura 28/07/2012 - Sono arrivate le prime sanzioni in materia ambientale per l’irregolare conferimento dei rifiuti nella raccolta differenziata. E’ il primo bilancio dell’attività dell’addetto alla vigilanza ambientale, operatore della Gest, la società che gestisce il servizio raccolta rifiuti solidi urbani, nominato lo scorso mese di giugno con decreto del Sindaco Ansideri e entrato in servizio dal 1° luglio 2012.

Le cinque sanzioni, tutte rilevate nei condomini, sono state elevate a partire da lunedì 23 luglio; nelle prime tre settimane l’addetto alla vigilanza ambientale ha svolto esclusivamente controlli in tutte le zone che sono continuati fino a oggi. Ha compilato report giornalieri per un totale di 98 controlli, in gran parte nei confronti di condomini, ma anche in altre aree dove vengono abbandonati rifiuti a terra fuori dei cassonetti. Il bilancio dei 98 controlli è questo: 46 con esiti positivi, 30 negativi e 22 casi di rifiuti abbandonati. Le sanzioni sono scattate all’inizio della quarta settimana; l’addetto fino al 20 luglio ha rilevato le irregolarità e si è premurato, quando è riuscito a individuare i responsabili, di avvertirli spiegando come avrebbero dovuto comportarsi. L’indagine è stata svolta prevalentemente nelle zone dove è entrato in vigore il sistema della raccolta differenziata e ha chiaramente evidenziato che le maggiori problematicità, ma non le sole, si verificano nei condomini. A riprova di tali comportamenti irregolari sono anche le prime sanzioni tutte elevate nei condomini, ma le multe sono state comminate a singoli condomini che l’addetto alla vigilanza è riuscito ad individuare.

“Il controlli delle prime quattro settimane svolti dall’addetto alla vigilanza – rileva l’assessore all’Ambiente Francesco Fratellini - sono venuti a confermare quanto avevamo già rilevato e cioè che le principali irregolarità riguardano i condomini. Per questo è stato nominato l’addetto che ha lavorato per sensibilizzare quanti continuano ad ignorare le norme di comportamento. Le sanzioni sono arrivate solo dopo che tutti erano stati avvertiti del rischio che avrebbero corso, se non si fossero messi subito in regola. L’addetto alla vigilanza ha anche rilevato che, dopo i suoi interventi e gli avvertimenti direttamente rivolti ai responsabili, gli abbandoni dei rifiuti a terra sono diminuiti negli ultimi giorni. Il lavoro del nuovo operatone continuerà nei prossimi giorni e ci auguriamo che entro settembre dia i risultati auspicati con un sostanziale aumento della raccolta differenziata”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-07-2012 alle 15:08 sul giornale del 30 luglio 2012 - 715 letture

In questo articolo si parla di attualità, raccolta differenziata, multe, bastia umbra, comune di bastia umbra, sanzioni, vigilanza ambientale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/CcG