Chiusura punto nascita, Ricci prepara il ricorso al Tar

Claudio Ricci 01/08/2012 - Il Sindaco Ricci si sta muovendo per fare ricorso al Tar contro la decisione di chiudere il punto nascita di Assisi. Nel frattempo l’Amministrazione ha programmato nuovi incontri in tutto il territorio comunale per proseguire con la raccolta delle firme a tutela dell’ospedale.

“Rimango in attesa di verificare le delibere della Giunta Regionale; dopodiché, se veramente venisse confermata la decisione di chiudere il punto nascita di Assisi, sono pronto a presentare il ricorso al Tar su cui si sta già lavorando” dichiara il Sindaco Ricci “tutelerò l’ente comunale e i cittadini a qualsiasi costo.
Ciò non significa che non apprezzi la volontà della Regione nel voler sviluppare ad Assisi aree di socializzazione utili al sistema sanitario umbro, come d’altro canto è stato proposto proprio dal Consiglio Comunale della Seraphica Civitas, ma non intendo soprassedere sulla decisione di privare la Regione stessa di un punto nascita storico, nonché particolarmente significativo dal punto di vista culturale e religioso.

Smentisco categoricamente i dati diffusi demagogicamente in relazione agli attuali numeri delle partorienti, sottolineando che il calo delle nascite è esclusivamente il frutto della scelta ben precisa di non voler nominare il primario di ostetricia e ginecologia all’ospedale di Assisi. Anzi, aggiungo che, nonostante questo danno subito, il personale del reparto assisiate sta continuando a lavorare riscontrando l’apprezzamento delle partorienti, nonché registrando dati significativi per quanto attiene ai parti naturali.
Quindi, mentre ribadisco la fermezza nel contrastare in ogni modo possibile la decisione di chiudere il punto nascita di Assisi, ringrazio, invece, a nome di tutti i cittadini che si battono consci dell’importanza di tutelare un punto sanitario particolarmente significativo a livello internazionale, il Ministro Generale dell'Ordine dei Frati Minori Josè Rodriguez Carballo per la vicinanza dimostratami. Invito quante più componenti socio-economiche, culturali e religiose a seguire il suo esempio, per evitare un errore storico e culturale non necessario, non lungimirante e non rappresentativo dell’oculatezza di un buon governo”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2012 alle 19:06 sul giornale del 02 agosto 2012 - 734 letture

In questo articolo si parla di attualità, ospedale, assisi, comune di assisi, punto nascita, ricorso tar

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Cny