Bastia: biogas, amministrazione al lavoro per 'salvare' Costano

Francesco Fratellini 02/08/2012 - E’ stato formalizzato oggi con una comunicazione ai titolari dell’impresa Società Bastia Energia e al progettista l’avvio della Procedura Abilitativa Semplificata relativa alla costruzione e all’esercizio di un impianto per la produzione di energia da fonte rinnovabile alimentato a biogas ad alta efficienza e ad assetto cogenerativo della potenza elettrica di 999 Kwe.

La domanda al Comune di Bastia Umbra è stata presentata il 24 luglio 2012 dalla Bastia Bioenergia Società Agricola a r.l. e Consorzio Umbria Energia.

Il Procedimento è stato avviato in data 2 agosto 2012, il responsabile del Procedimento è il geometra Giampaolo Sigismondi, in qualità di responsabile settore Edilizia del Comune di Bastia Umbra, mentre il servizio competente è il Servizio SUAPE – Ambiente. Il responsabile del Procedimento geometra Sigismondi, con propria determinazione, il 31 luglio 2012 ha affidato l’incarico di consulenza tecnica ambientale e amministrativo-ambientale al geologo dottor Alfonso Russi per la Procedura Abilitativa Semplificata relativa alla costruzione di un impianto a biomasse in località Costano.
L’incarico si è reso necessario per l’impossibilità di far ricorso ad una figura tecnica-professionale tra il personale attualmente in servizio nel Comune di Bastia Umbra, con la necessaria competenza a rendere il parere tecnico relativo al procedimento in questione. Inoltre, la scelta di un consulente esperto e di elevate competenze nel settore garantirà valutazioni approfondite sulle problematiche tecniche del progetto di impianto.

“Stiamo facendo tutto secondo le regole – rileva l’Assessore comunale all’Ambiente Francesco Fratellini – e tenendo fede agli impegni presi con il Consiglio Comunale e con il Comitato di Costano, che chiede di bloccare il procedimento relativo alla costruzione dell’impianto a biogas. Ci siamo mobilitati, infatti, per dotare quanto prima possibile il nostro Comune di un Piano energetico e Ambientale; altre iniziative adotteremo nei prossimi giorni finalizzate ad evitare la costruzione dell’impianto a Costano, agendo nell’ambito dei poteri conferiti dalla legge alle amministrazioni comunali”.

Nei giorni scorsi si è tenuto un incontro nella sede municipale con esperti per valutare le procedure, i tempi e le modalità necessarie alla formulazione e quindi all’approvazione del Piano Energetico. All’incontro erano presenti gli assessori Fratellini e Mantovani oltre al Consigliere comunale architetto Adriano Brozzetti, che ha presentato la mozione per il piano energetico comunale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-08-2012 alle 23:47 sul giornale del 03 agosto 2012 - 707 letture

In questo articolo si parla di attualità, biogas, bastia umbra, comune di bastia umbra, costano, impianto a biogas

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/CrD