Bastia: consiglio comunale unanime contro il biogas

energia rinnovabile 2' di lettura 10/08/2012 - Si è riunito nella serata di giovedì 9 agosto alle ore 21,00 il Consiglio comunale straordinario che era stato convocato per fronteggiare la situazione creatasi con la riproposizione della richiesta della stessa ditta per la costruzione di un impianto a biogas nella frazione di Costano.

L’emergenza, ha ricordato il presidente del Consiglio Armando Lillocci, dettata dalla procedura per l’esame del progetto già avviata non è venuta meno con la rinuncia al progetto presentata dalla Società Bastia Bioenergia Società Agricola a r.l. e Consorzio Umbria Bioenergia. Il problema ambientale è ancora aperto nel territorio di Bastia Umbra e in particolare in quello della frazione di Costano esposto come è alle iniziative di chiunque intenda utilizzare le opportunità offerte dalla modifica del regolamento della Regione Umbria in materia di impianti di produzione energetica da fonti rinnovabili e in particolare per quelli a biomasse.

Il dibattito pubblico ha affrontato questa problematica partendo dai due documenti (la mozione e l’ordine del giorno), entrambi a firma del Presidente Lillocci per sottolineare la volontà unanime manifestata dai capigruppo consiliari nelle riunione preparatoria del Consiglio. L’assemblea consiliare, pur con accentuazioni diverse tra i gruppi della maggioranza di centrodestra e quelli dell’opposizione di centrosinistra, è approdata ad una soluzione pienamente condivisa e con voto unanime dell’intero Consiglio comunale ha approvato la mozione e l’Ordine del giorno, entrambi lievemente modificati rispetto al testo concordato nella riunione dei capigruppo.

Con l’Ordine del giorno il Consiglio ha preso atto, compiacendosi della decisione autonoma della Ditta che ha rinunciato al progetto di impianto a biomasse di Costano.
Con la mozione il Consiglio comunale “dà mandato al Sindaco perché si attivi formalmente presso la Giunta Regionale dell’Umbria al fine di ottenere la sospensione o la modifica della delibera ( n. 494 del 7 maggio 2012 riguardante modifiche e integrazioni al Regolamento regionale sulle energie rinnovabili)” così integrando il testo: “e la riapertura dei termini per porre delle osservazioni al Regolamento regionale”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-08-2012 alle 17:39 sul giornale del 11 agosto 2012 - 845 letture

In questo articolo si parla di attualità, consiglio comunale, biogas, bastia umbra, comune di bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/CJl