Cannara: sorpreso ad appiccare il fuoco, ora rischia 7 anni di carcere

11 luglio 2012, uliveto in fiamme a Bettona 14/08/2012 - Rischia fino a sette anni di carcere il pensionato di 80 anni originario di Bettona ritenuto dagli inquirenti il presunto responsabile del recente incendio che ha devastato un uliveto a Santa Lucia, località di Cannara, dove gli inquirenti avevano individuato e rinvenuto le tracce di un innesco artigianale.

Ritenuta perciò dolosa l’origine dell’incendio, i carabinieri di Cannara e Bettona si sono messi sulle tracce del piromane con indagini volte a risalire alla sua identità grazie alle preziose testimonianze di alcuni cittadini, i quali hanno fornito agli inquirenti alcuni dettagli di un sospetto veicolo visto fuggire dalla località mentre le fiamme divampavano nell’uliveto.

Una volta individuato il presunto piromane, per lui è scattata la denuncia per incendio doloso. Restano ignoti i motivi all’origine del gesto, forse legati allo stato psicologico del pensionato, che ora rischia da tre a sette anni di carcere.






Questo è un articolo pubblicato il 14-08-2012 alle 03:35 sul giornale del 14 agosto 2012 - 863 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, denuncia, incendio doloso, bettona, Raffaele Aristei, cannara, Santa Lucia, piromane

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/CO4