Dice ai carabinieri ''Lei non sa chi sono io'': denunciato assisano

Auto Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Jesi. 1' di lettura 17/08/2012 - Guidava la moto sotto l’effetto di stupefacenti l’assisano che, fermato dai carabinieri, ha cercato di evitare una sanzione dicendo a uno di loro “Lei non sa chi sono io” e vantando amicizie “ai piani alti”. Un atteggiamento tanto insolente da costare all’uomo una denuncia per millantato credito.

Oltre alla denuncia, i militari hanno proceduto al sequestro del mezzo e al ritiro della patente per aver guidato sotto l’effetto di droghe.

Nell’ambito degli stessi controlli, intensificati in corrispondenza della festività di Ferragosto, hanno portato sei denunce in tutto, quattro delle quali per guida sotto l’effetto di stupefacenti, una per ricettazione e una per guida con patente estera non convertita.
Ad essere accusato di ricettazione un 48enne originario dell’Albania, denunciato perché circolava a Santa Maria degli Angeli con una bicicletta risultata sottratta a un quindicenne a Tordandrea.






Questo è un articolo pubblicato il 17-08-2012 alle 03:36 sul giornale del 17 agosto 2012 - 1994 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, assisi, denuncia, Raffaele Aristei, millantato credito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/CTi