Bastia: il Comune tende la mano ai commercianti

fiera mercato bastia umbra 22/08/2012 - L’incontro dei commercianti con l’Amministrazione comunale, il primo dopo le ferie estive, si è tenuto ieri, lunedì 20 agosto, nella Sala del Consiglio e ha visto numerosi esercenti rispondere positivamente all’invito del Sindaco Stefano Ansideri. Il tema, “ipotesi di intervento per il settore commercio”, è stato un importante incentivo alla partecipazione degli esercenti che oggi temono di dover pagare il maggior prezzo della recessione.

Il Sindaco Ansideri, nell’introduzione, ha ricordato l’impegno dell’amministrazione comunale nell’agevolare la vita degli imprenditori e dei commercianti in particolare con alcune precise scelte: la cancellazione dell’Iscop, che era stata introdotta dalla precedente Amministrazione, la Tarsu a tariffe invariate dal 2009, l’impegno ad approvare il bilancio comunale entro dicembre per rendere chiare ed evidenti le scelte dell’amministrazione comunale, la delega per la gestione dei grandi eventi fieristici alla Confcommercio e il bando di centomila euro in contributi alle piccole e medie imprese, che sarà pubblicato nei prossimi giorni.

“Queste iniziative prese insieme – ha dichiarato il Sindaco Ansideri -, sono state adottate solo dal nostro Comune nel corso dell’ultimo anno, con l’intento di ridurre per quanto possibile le spese a carico di coloro come i commercianti e più in generale gli imprenditori che sono chiamati a resistere contro le difficoltà della crisi economica e finanziaria. Ci aspettiamo che i commercianti di Bastia, oltre a prendere atto degli sforzi compiuti dal Comune a loro favore, siano pronti ad agire anche come categoria per fronteggiare meglio gli aspetti negativi della crisi”.

L’Assessore Fabrizia Renzini ha ricordato la scarsità di risorse a disposizione. “E’ evidente – ha detto l’Assessore Renzini - che con risorse finanziarie tanto scarse sarà difficile costruire il futuro del commercio a Bastia, se non si ricorrerà ad altri strumenti. Innanzitutto, ad una programmazione dell’attività ad ampio respiro, non solo fino a dicembre 2012, e con un metodo di larga partecipazione di tutti gli operatori del settore. Inoltre, dovremo mettere in campo idee nuove che comportino minori spese, senza diminuire il livello quantitativo e qualitativo delle attività”. L’ipotesi avanzata dall’avvocato Renzini è un taglio alle tre fiere tradizionali, riducendole a due, al fine di creare risparmi da destinare a nuovi eventi.
L’incontro, durato quasi tre ore con un lungo dibattito, si è concluso con l’impegno degli Amministratori comunali di incontrare nuovamente i Commercianti il 1° ottobre 2012.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-08-2012 alle 03:18 sul giornale del 22 agosto 2012 - 641 letture

In questo articolo si parla di attualità, commercio, bastia umbra, comune di bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/C2a