Bastia: falso agente del Palio denunciato per truffa aggravata

Carabinieri 1' di lettura 24/08/2012 - Si spacciava per delegato dell’Ente Palio de San Michele chiedendo ai commercianti denaro per sponsorizzare la cinquantesima edizione del Palio che avrà luogo a settembre. Un espediente che, facendo leva sull’attaccamento della città alla manifestazione, gli ha fruttato circa 500 euro.

Alcuni cittadini, tuttavia, si sono insospettiti e rivolti alle autorità consentendo l’avvio di accurate indagini attraverso cui i carabinieri di Bastia Umbra, con il supporto dei colleghi di Assisi, hanno identificato e rintracciato il truffatore, denunciato alla magistratura di Perugia con l’accusa di truffa aggravata.

L’uomo, un agente di commercio ternano di 41 anni, andava in giro ben vestito e contattava con sapiente cordialità i commercianti della zona chiedendo denaro per il Palio, ma dopo aver raccolto diverse centinaia di euro era sparito con i soldi facendo perdere le sue tracce.
E’ a questo punto che alcuni cittadini, durante il mercato del venerdì mattina, hanno fermato il comandante della stazione bastiola durante un pattugliamento a piedi riferendo lui dell’individuo e permettendo il suo smascheramento.






Questo è un articolo pubblicato il 24-08-2012 alle 01:54 sul giornale del 24 agosto 2012 - 817 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, truffa, Raffaele Aristei, bastia umbra, palio de san michele

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/C6G