Rifiuti, Bartolini replica a Lunghi: ''Con me sindaco, Assisi fu il Comune più riciclone''

Giorgio Bartolini 1' di lettura 06/09/2012 - A proposito dello scontento che si registra in questo periodo per il nuovo contratto della nettezza urbana, voluto dal vicesindaco Lunghi, che ha un maggior costo di 700 mila euro e meno passaggi per la pulizia rispetto al precedente, egli vorrebbe far ricadere la colpa sul precedente contratto da me voluto.

Allora sarà proprio il caso di ricordare che, nel 2005, Assisi, grazie all’allora assessore Martelli, vero competente in materia, raggiunse un’effettiva percentuale record per la differenziata del 40,7%, tanto da ottenere il riconoscimento della Lega Ambiente di “Comune riciclone” ed inserito al sesto posto nella classifica dei comuni sopra i 10 mila abitanti.
L’insuccesso di Lunghi sta tutto laddove afferma che “gli aumenti di costi ci sono” e ciò non rende certo felici quanti hanno difficoltà a pagarli. La verità è che, con l’ingresso nell’ATI2 da me contestato, sono aumentati i costi unitari dei singoli servizi.

Per cui si poteva fare a meno di entrarvi, in quanto il contratto con la ditta ecocave scadeva nel 2014. Pertanto, fatti alla mano, pur essendosi registrata nell’ultimo periodo una flessione nella differenziata, perché cambiati i criteri di valutazione forse, anche per un mancato più costante controllo e sensibilizzazione, si spendeva meno e si puliva di più.


da Giorgio Bartolini
Gruppo consiliare Lista Bartolini





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-09-2012 alle 03:18 sul giornale del 06 settembre 2012 - 660 letture

In questo articolo si parla di rifiuti, raccolta differenziata, politica, assisi, giorgio bartolini, antonio lunghi, nettezza urbana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/DvE





logoEV
logoEV