Andrea Bocelli 'pellegrino di pace' premiato dal Centro Pace di Assisi

Andrea Bocelli Pellegrino di Pace 2' di lettura 24/09/2012 - E’ stata una cerimonia emozionante quella organizzata sabato pomeriggio dal Centro internazionale per la pace fra i popoli di Assisi, che ha avuto come illustre protagonista il tenore italiano di fama internazionale Andrea Bocelli al quale è stato conferito il premio “Pellegrino di pace”.

La cerimonia si è svolta nel gremitissimo teatro Metastasio prima del concerto “Amore e perdono”, condotto da Fabrizio Frizzi, che si è svolto sabato sera nella piazza inferiore della basilica di Assisi (a conclusione della quattro giorni promossa dall’istituto Fetzer) e nel quale Bocelli si è esibito insieme ad altri grandi artisti di fama nazionale e internazionale (Dionne Warwick, Massimo Ranieri, Antonella Ruggiero e Nina Zilli, tanto per citarne alcuni).

Bocelli ha fatto il suo ingresso nel teatro, accompagnato dalla moglie Veronica e accolto dal caloroso applauso degli intervenuti e dalle voci del coro Piccoli Harmonici di Giulia Rinaldi, che si sono esibiti in un simpatico benvenuto canoro che ha allietato e divertito il tenore.

“Spero di essere un degno pellegrino di pace” ha detto l’artista, accompagnato dalla moglie Veronica, ringraziando per il premio che gli è stato consegnato da Safiatou Sakho, la donna africana che l’anno scorso ha ricevuto il medesimo riconoscimento.

“Ogni anno - ha ricordato il presidente del Centro Pace Gianfranco Costa - il bronzo che rappresenta il Pellegrino portatore di Pace, viene conferito a personaggi illustri del nostro tempo che si distinguono per il loro impegno nel mondo della solidarietà. Possa anche il nostro illustre ospite - ha aggiunto - farsi portatore di un messaggio di pace con il linguaggio universale della musica”.

Il premio, che raffigura il pellegrino donato dal compianto maestro Norberto, è stato istituito nel 1988 con la consegna del simbolo a Michail Gorbaciov. Da allora il riconoscimento è stato conferito a tanti illustri “pellegrini di pace”, come Giovanni Paolo II, Luciano Pavarotti e Madre Teresa di Calcutta.

Durante la cerimonia il cantante è stato omaggiato con un canto di auguri nel giorno del suo 54esimo compleanno, festeggiato proprio ad Assisi. Anche i giovani e talentuosi artisti formati da Carlo Tedeschi hanno reso un emozionato omaggio al tenore esibendosi in un brano del musical “Chiara di Dio”.

Il sindaco di Assisi Claudio Ricci, giunto purtroppo in ritardo a causa delle concomitanti iniziative presso il Salone mondiale del turismo Unesco nel teatro Lyrick, non ha presenziato alla cerimonia di premiazione ma è intervenuto nel prosieguo dell’iniziativa nel corso della quale il Centro Pace ha illustrato le iniziative messe a segno per la pace e altri progetti in itinere per lanciare, dalla città serafica, un messaggio di pace e solidarietà ai popoli della Terra.








Questo è un articolo pubblicato il 24-09-2012 alle 16:30 sul giornale del 25 settembre 2012 - 3237 letture

In questo articolo si parla di attualità, andrea bocelli, assisi, sara caponi, teatro metastasio, centro pace di assisi, centro internazionale per la pace fra i popoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/D01