Cementificazione e consumo del territorio, Italia Nostra accende la polemica

Cementificazione ad Assisi 1' di lettura 01/12/2012 - Con il manifesto in allegato, recentemente diffuso, la sezione assisana della onlus “Italia Nostra” ha avviato una campagna pubblicitaria volta a sensibilizzare l’opinione pubblica sul consumo del territorio e la cementificazione ad Assisi mediante immagini fotografiche di particolare impatto visivo.

“Il messaggio di Italia Nostra - spiega l’associazione - va oltre aspetti strettamente locali ma si riconnette all’azione generale di Italia Nostra su temi essenziali, come il consumo del territorio, i centro storici, l’ignoranza e superficialità nella tutela dei beni culturali, la fuorvianza della comunicazione.
Il primo manifesto affronta una tematica, toccata anche recentemente dal Governo Monti con un recente DDL: la cementificazione e il consumo del territorio sulle aree agricole e lo fa mettendo in primo piano come anche un territorio come quello di Assisi, pur superutilizzato a fini pseudo culturali da “etichette” di vario genere (Patrimonio Unesco, Città della Pace, Città candidata a Capitale della Cultura europea ecc.), subisca gli effetti devastanti della cementificazione che offusca spesso la stessa visuale dei Beni Culturali più importanti (la foto è tratta dalla vicina frazione di Santa Maria degli Angeli sul cono visuale della Basilica di San Francesco)”.


Nella foto:
vista su Assisi da Santa Maria degli Angeli. In basso, il volantino di Italia Nostra







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2012 alle 02:17 sul giornale del 01 dicembre 2012 - 1878 letture

In questo articolo si parla di attualità, italia nostra, assisi, cementificazione, consumo del territorio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/GJ8