Il Convitto apre le porte agli studenti di domani

Convitto nazionale e istituto alberghiero 3' di lettura 01/12/2012 - La mattina di sabato 1° dicembre al Convitto Nazionale Principe di Napoli sarà dedicata alla “scuola aperta” per i nati nel 2002 e nel 2007 che a settembre 2013 dovranno iniziare il loro nuovo percorso scolastico alle scuole primaria e secondaria di 1° grado. Seguirà poi un denso programma di manifestazioni, a cui parteciperanno genitori, alunni, insegnanti, dirigenza e personale, per passare un pomeriggio insieme nel segno del rinnovamento.

Organizzata dal Convitto Nazionale Principe di Napoli insieme ai genitori degli alunni delle scuole primaria e secondaria di 1° grado, sabato 1 dicembre si svolgerà “una giornata di festa a scuola”. Molte le iniziative in programma, a cominciare dalla mattina dedicata alla “scuola aperta”: le famiglie dei bambini che a settembre 2013 dovranno iniziare il loro nuovo percorso scolastico potranno visitare la scuola e scoprire, parlando con il corpo insegnante e partecipando alle attività didattiche, quello che le scuole annesse al Convitto sono in grado di offrire loro dal punto di vista dell’offerta formativa. Sarà l’occasione per inaugurare anche la nuova biblioteca della scuola primaria, alla cui organizzazione hanno dedicato il loro tempo libero alcuni genitori che fanno parte del Comitato dei genitori, recentemente nato al Convitto.
Nel primo pomeriggio si svolgerà (ore 14) una partita di minibasket tra la neo-costituenda squadra del Convitto e la squadra di minibasket di Bastia Umbra. Al termine della tenzone, il Rettore Dante Siena darà il benvenuto a bambini e genitori nel teatro del Convitto, che ospiterà subito dopo (ore 16,30) una breve e divertente pièce teatrale interpretata da alcuni impavidi genitori, dal titolo “Ma però… non si dice”. Si esibiranno poi gli alunni del primo e secondo anno della scuola primaria con un piccolo spettacolo di danze, canti e recitazione. Seguirà la performance della Corale della Parrocchia di Torchiagina e, infine, la giornata di festa si concluderà con una cena conviviale nella sala da pranzo del Convitto.
La “giornata di festa a scuola” del 1° dicembre vede tra gli organizzatori il Comitato dei genitori delle scuole annesse al Convitto Nazionale Principe di Napoli. Spontaneamente costituitosi lo scorso 30 giugno per promuovere una presenza più attiva e responsabile dei genitori all’interno dell’istituzione scolastica e nel contesto territoriale locale, il Comitato è poi stato ufficializzato nel mese di ottobre e ha immediatamente dato il via ad azioni propositive e di impulso, stimolando la partecipazione dei genitori alla vita della scuola, attraverso attività sia impegnative dal punto di vista culturale (come la creazione di una biblioteca per la scuola primaria), sia di distensione e divertimento (come l’allestimento della rappresentazione teatrale del 1° dicembre).
Dopo questo appuntamento prenatalizio, il Comitato dei genitori proseguirà nella sua azione di sostegno e di incremento della partecipazione costruttiva delle famiglie alla vita delle scuole annesse al Convitto, in leale e fattiva collaborazione con le istituzioni, con l’auspicio che tutto ciò si concretizzi sempre più in una indissolubile partnership collaborativa tra scuola e famiglia.


dal Comitato dei genitori
Convitto nazionale Principe di Napoli





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2012 alle 02:36 sul giornale del 01 dicembre 2012 - 1057 letture

In questo articolo si parla di scuola, assisi, convitto nazionale principe di napoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/GJ0