Rai Uno dedica la vigilia di Natale ad Assisi e Frate Indovino

Buon Natale con frate Indovino 2' di lettura 22/12/2012 - Portare allegria e gioia francescana nelle case di milioni di italiani. E’ con questo spirito che oggi, giorno della vigilia di Natale, a partire dalle ore 14.00 Rai Uno trasmetterà “Buon Natale con Frate Indovino”, registrato mercoledì scorso al teatro Lyrick di Assisi.

L’iniziativa muove dalla presentazione del celeberrimo calendario, ormai diventato simbolo di “italianità”, che dopo 68 anni di vita sembra non conoscere crisi nonostante la serratissima concorrenza. Il calendario di frate Indovino, almanacco religioso fondato da padre Mariangelo da Cerqueto (al secolo Mario Budelli, scomparso nel 2002), continua ogni anno a raggiungere oltre cinque milioni di famiglie e resta il più conosciuto e diffuso d’Italia grazie alla bontà e mitezza del messaggio, alla semplicità e utilità dei contenuti, nonché all’infallibilità delle sue previsioni meteo.
Quest’anno il celebre calendario sarà dedicato a San Francesco d’Assisi, patrono d’Italia e simbolo di pace e fratellanza per l’intera umanità, da cui ha preso il via il movimento francescano al quale appartengono i frati cappuccini che ospitano, come da tradizione, lo spettacolo della vigilia di Natale di Rai Uno.
L’edizione 2012 della trasmissione è stata presentata in una conferenza stampa alla quale hanno preso parte Fabrizio Frizzi (al suo esordio nella conduzione del programma ereditando il testimone da Massimo Giletti), la cantante Orietta Berti, il ministro provinciale dei Cappuccini della provincia umbra, padre Antonio Maria Tofanelli, il capostruttura di Rai Uno Michele Bovi, il direttore musicale Leonardo De Amicis e il sindaco di Assisi Claudio Ricci.
Il programma, che presenterà le popolari rubriche dell’almanacco 2013, sarà arricchito da momenti di musica e intrattenimento per tutta la famiglia grazie alla presenza di molti ospiti: oltre a Orietta Berti anche Flavio Insinna, Rino Gattuso, Noemi, Alex Britti e i bambini di “Ti lascio una canzone” diretti da De Amicis.
“Sono molto orgoglioso di poter condurre il programma”, ha affermato Frizzi, sostenitore della causa dei Cappuccini a sostegno dei bisognosi e grande affezionato al calendario, “sempre stato in casa fin da quando ero piccolo”.
“Anche quest’anno - ha aggiunto padre Tofanelli - presenteremo le opere realizzate dai frati minori cappuccini dell’Umbria in Italia e nel mondo, dalla Casa Do Apojo a Manaus per i malati di Aids, al Centro Caritas polifunzionale per i poveri a Perugia, alle attività missionarie in Amazzonia”.
“Anche quest’anno - ha concluso il sindaco Ricci - la città di Assisi è lieta di ospitare presso il teatro Lyrick la trasmissione delle festività natalizie per eccellenza, sempre più apprezzata dagli spettatori, che ne riconoscono e ne apprezzano gli autentici valori ispiratori”.

Nelle foto:
la conferenza stampa al teatro Lyrick di Assisi








Questo è un articolo pubblicato il 22-12-2012 alle 03:44 sul giornale del 24 dicembre 2012 - 2277 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di attualità, natale, spettacoli, assisi, sara caponi, teatro lyrick, frate indovino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Hz1