Si uccide buttandosi dalla finestra dell'ospedale

ospedale di Assisi 1' di lettura 29/12/2012 - Era stata salvata in extremis dai carabinieri di Assisi, che l’avevano ritrovata in stato di incoscienza sul monte Subasio dopo aver ingerito una massiccia dose di psicofarmaci. Ma proprio in ospedale, dove si trovava ricoverata dopo che i medici l’avevano salvata, ha trovato la morte gettandosi da una finestra.

Vittima della tragedia, avvenuta mercoledì scorso, una donna di 58 anni residente a Todi che domenica pomeriggio aveva tentato il suicidio dopo essersi allontanata dalla sua abitazione. Raccolto l’allarme lanciato dai familiari, i carabinieri della compagnia locale si erano messi sulle sue tracce passando al setaccio il territorio e individuando la sua auto a lato di una strada sul monte Subasio.
La donna era già priva di sensi; sul sedile scatole svuotate di pesanti psicofarmaci e una lettera d’addio. Purtroppo non è bastata la corsa in ospedale, dove i militari hanno trasportato la donna nel tentativo di salvare la sua vita. Solo tre giorni dopo, infatti, il peso dell’esistenza ha spinto la povera donna giù da una finestra. Ma nessuno, stavolta, avrebbe potuto salvarla.






Questo è un articolo pubblicato il 29-12-2012 alle 02:58 sul giornale del 29 dicembre 2012 - 1807 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ospedale, suicidio, assisi, sara caponi, monte subasio, carabinieri assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/HI0