Imu: i Comuni umbri fanno ricorso al Tar

tricolore 1' di lettura 15/01/2013 - A seguito del ricorso presentato da Anci nazionale al TAR del Lazio, sulla revisione delle stime IMU, pubblicate dal ministero dell’Economia il 15 ottobre scorso, anche i Comuni umbri, coordinati e sostenuti da Anci Umbria, hanno avviato la stessa procedura.


Ciò che ha spinto le amministrazioni a rivolgersi al Tribunale civile di Perugia è stata la previsione delle immediate riduzioni di risorse per l’anno in corso, a seguito dell’applicazione delle stime ministeriali.
Attraverso il ricorso verrà richiesta una sospensione dell’applicazione dei tagli sul Fondo sperimentale di riequilibrio per i Comuni che, avendo subito un danno grave, devono poter ottenere dai giudici un ordine al ministero per la revisione dell’ammontare delle assegnazioni statali attraverso il ricalcolo o il riesame dei dati.
Secondo l’Anci l’ammontare complessivo dei tagli ai Comuni sarebbe, a livello nazionale, di circa 760 milioni, 300 per l’inclusione del gettito degli immobili comunali e 460 di sottovalutazione dell’ICI.


da Associazione nazionale Comuni italiani (Anci)
Sezione umbra




Questo è un articolo pubblicato il 15-01-2013 alle 03:38 sul giornale del 15 gennaio 2013 - 602 letture

In questo articolo si parla di economia, tasse, tar umbria, imposte, anci umbria, imu

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Ids