Bastia Umbra: cocaina nel terrazzo, bastiolo finisce in manette

Polizia di notte 1' di lettura 04/02/2013 - Si era “salvato” dalla prima perquisizione della polizia, nella quale gli agenti avevano rinvenuto appena 2 grammi di cocaina, sufficiente per una denuncia a piede libero. Ma nella seconda perquisizione, avvenuta 24 ore dopo, il fiuto infallibile dei cani antidroga non ha lasciato scampo a un giovane bastiolo, che stavolta è finito in manette.

I fatti risalgono a qualche giorno fa, quando gli agenti del commissariato di polizia di Assisi, coordinato dal vicequestore aggiunto Romualdo De Leonardis, hanno fatto visita a un giovane bastiolo il quale, durante una perquisizione, era stato trovato in possesso di un bilancino di precisione e una modestissima quantità di cocaina e, quindi, era stato denunciato.
Con la convinzione che si trattasse di uno spacciatore, la polizia si è ripresentata all’indomani con l’ausilio dell’unità cinofila antidroga. La seconda perquisizione è andata a segno: gli agenti hanno trovato ben 18 bustine di cocaina, in totale 25 grammi, nascoste in terrazzo, probabilmente nascoste nel giardino condominiale il giorno prima per eludere i controlli. Per il giovane è scattato l’arresto per detenzione di droga ai fini spaccio.






Questo è un articolo pubblicato il 04-02-2013 alle 02:37 sul giornale del 04 febbraio 2013 - 1273 letture

In questo articolo si parla di polizia, annamaria volpi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/IZD