Il Sacro Convento ha un nuovo custode: è padre Mauro Gambetti

Mauro Gambetti 4' di lettura 22/02/2013 - "Accolgo questo servizio come un dono e una chiamata alla quale rispondo: eccomi al servizio della Chiesa, della fraternità del Sacro Convento di Assisi e dell'uomo contemporaneo" queste le prime parole del neo custode del Sacro Convento di Assisi padre Mauro Gambetti, apparse in una nota della sala stampa apparsa sul sito sanfrancesco.org.

La preghiera e gli auguri da parte dei frati di Assisi per il nuovo servizio alla fraternità e alla chiesa. Il saluto, l'affetto e il ringraziamento a padre Giuseppe Piemontese da parte dell'intera comunità del Sacro Convento di Assisi per il bene compiuto in questi quattro anni.
Fr. Mauro M. Gambetti nasce a Castel S. Pietro Terme (BO) il 27 ottobre 1965. Compiuti gli studi liceali, conseguita la laurea in Ingegneria meccanica e svolto il servizio militare di leva, entra nel Postulato di Assisi il 19 settembre 1992. Dopo l’anno di Noviziato vissuto in Osimo, emette la professione temporanea il 29 agosto 1995. Studia teologia presso l’Istituto Teologico di Assisi e si specializza in Antropologia teologica presso la Facoltà teologica dell’Italia centrale in Firenze.
Emette la professione solenne il 20 settembre 1998 e viene ordinato presbitero l’8 gennaio del 2000, anno in cui inizia a ricoprire il ruolo di animatore vocazionale per la Provincia bolognese. Definitore provinciale dal 2001 al 2009 e Guardiano della comunità del SS. Crocifisso di Longiano dal 2005 al 2009, è stato eletto Ministro provinciale della Provincia bolognese nel 2009. Dal 2009 al 2012 ha ricoperto il ruolo di Presidente Cism Emilia-Romagna e dal 2009 è Vice-Presidente Cimp. Dal 2010 è anche Assistente regionale Ofs per l’Emilia-Romagna. Conclude il suo mandato di Ministro provinciale in concomitanza con la nomina a custode del Sacro Convento di Assisi.
''Un saluto di benvenuto e gli auguri di buon lavoro a padre Mauro Gambetti, eletto nuovo custode del Sacro Convento di Assisi, e a tutta la comunita' francescana''. Questo il saluto della Presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini. ''L'accoglie - ha aggiunto una terra come l'Umbria, che e' legata ad Assisi e a Frate Francesco, che ne ha segnato profondamente l'identita' con i suoi valori universali di pace, solidarieta', accoglienza. Valori che come istituzioni siamo impegnati a realizzare e a diffondere, con la volonta' di continuare a farlo, proseguendo nella collaborazione con la comunita' francescana affinche' l'Umbria continui ad essere nel mondo terra simbolo di pace e dialogo''. La Governatrice ha espresso inoltre ''il piu' profondo ringraziamento a padre Giuseppe Piemontese per l'opera svolta dal 2009 ad oggi alla guida del Sacro Convento di Assisi, con cui ha contribuito a far conoscere lo ''spirito di Assisi'. I quattro anni del suo mandato - ha ricordato - sono stati caratterizzati da numerosi eventi che l'Umbria ha avuto l'orgoglio di ospitare, dalla celebrazione del venticinquesimo anniversario della Giornata mondiale di preghiera per la pace, alla presenza di Papa Benedetto XVI, al ''Cortile dei Gentili' di Assisi, due giorni di confronto tra credenti e non credenti ai quali ha preso parte il presidente della Repubblica Napolitano''.
"Desidero esprimere, anche a nome dell'Assemblea legislativa, un sentito ringraziamento a padre Giuseppe Piemontese per il prezioso lavoro svolto in questi ultimi quattro anni alla guida del Sacro Convento di Assisi". Cosi' il presidente del consiglio regionale dell'Umbria, Eros Brega, ha detto arrivederci al presule che lascia il posto a padre Mauro Gambetti. "Padre Giuseppe Piemontese - rimarca il Brega -, al di la' degli appuntamenti formali, ha sempre testimoniato una sensibilita' particolare verso i Consigli regionali". Brega rivolge quindi un augurio di buon lavoro a padre Mauro Gambetti: "sono sicuro che sapra' svolgere un ottimo lavoro alla guida del Sacro Convento". Brega auspica infine "una rinnovata collaborazione, nel segno della continuita', con il Consiglio regionale e la Conferenza dei presidenti".
Anche il sindaco di Assisi Claudio Ricci ha voluto formulare gli "auguri più sentiti" a Padre Mauro Gambetti con "ampi sentimenti di gratitudine", per l'opera e il servizio svolto, a Padre Giuseppe Piemontese.
“Negli ultimi anni - afferma Ricci - è emersa una "crescente collaborazione" fra Comune di Assisi, Ordini Francescani e Diocesi tesa a valorizzare lo "spirito e la cultura di Assisi" per il bene comune e la promozione della città e del francescanesimo. In particolare, proprio in queste settimane, si stanno definendo gli atti amministrativi per addivenire alle nuove convezioni, fra Comune di Assisi e Basiliche Papali (San Francesco e Santa Maria degli Angeli), al fine di "definire tematiche relazionali e una migliore co-gestione dei luoghi" (nella foto la parte più interna e "originaria" del complesso Basilicale di San Francesco d'Assisi)”.






Questo è un articolo pubblicato il 22-02-2013 alle 03:16 sul giornale del 22 febbraio 2013 - 2910 letture

In questo articolo si parla di attualità, Raffaele Aristei

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/JPJ