Benedetto XVI, Travicelli: ''Il suo passaggio in Umbria rimarrà indelebile''

Travicelli e Benedetto XVI 1' di lettura 01/03/2013 - Il capogruppo dei Democratici e Popolari per Assisi, Claudia Maria Travicelli, ha assistito domenica all'Angelus del Santo Padre Benedetto XVI, sintesi del suo saluto, con grande commozione, ricordando con personale devozione e gratitudine la sua venuta nella città di San Francesco il 27 ottobre 2011 in occasione del XXV anniversario dell'incontro interreligioso convocato dal Beato Giovanni Paolo II.

Claudia Maria Travicelli ha ricordato inoltre l’incontro degli amministratori comunali di Assisi con il Santo Padre svoltosi il 17 Giugno 2007,era la prima visita nella nostra città di Ratzinger in quanto Papa. Con emozione,ricorderò sempre le 10 tappe del Santo Padre sulle orme della vita terrena di San Francesco e i tanti significati spirituali e sociali che quella visita ha lasciato a tutti noi.
Il passaggio del Pontefice in Umbria, nel nome di San Benedetto e San Francesco, resterà indelebile per la sua profonda umanità, oltreché come testimonianza altissima della parola e del dialogo tra le fedi.


da Claudia Travicelli
Gruppo consiliare Democratici e popolari per Assisi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-03-2013 alle 03:17 sul giornale del 01 marzo 2013 - 678 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, claudia travicelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/J6A