SEI IN > VIVERE ASSISI > POLITICA
comunicato stampa

Cannara: nuova notifica Corte dei Conti, opposizione sul piede di guerra

2' di lettura
711

I consiglieri d'opposizione Agostinelli, Gareggia e Pastorelli tornano a richiamare l'attenzione sul tema del bilancio comunale che, costituendo il cuore della gestione della cosa pubblica, tocca da vicino ogni singolo cittadino.
Pastorelli afferma: “Nel mese di novembre la sezione regionale di controllo della Corte dei Conti ha comunicato al Sindaco la delibera n.192/2012 con la quale si evidenziano ben quattro criticità relative alla gestione del bilancio e si sollecita l'amministrazione ad adottare le necessarie misure per farvi fronte. La delibera riguarda importantissime questioni di competenza del Consiglio e avrebbe dovuto essere comunicata e discussa immediatamente. Invece, solo a distanza di tre mesi, la questione è stata inserita tra altri punti all'ordine del giorno dell'Assemblea e solo in quel momento noi consiglieri d'opposizione ne siamo venuti a conoscenza. Ciò premesso, la prima criticità riguarda lo sforamento della somma massima che la legge consente per il pagamento degli interessi passivi sui mutui: l'ammontare degli interessi che il comune paga sui mutui contratti è superiore a quello consentito. Inoltre, poiché il limite che le norme pongono all'ammontare degli interessi passivi è progressivamente più restrittivo, lo sforamento crescerà negli anni in maniera altrettanto progressiva. E' evidente che l'unico rimedio per fronteggiare tale sforamento sia un aumento della pressione fiscale, un ulteriore esborso a carico delle famiglie senza che questo si traduca in un beneficio per esse. Ricordo che già nel 2010 il consiglio ha proceduto alla rinegoziazione di nove mutui: in quella occasione ho ritenuto doveroso votare contro tale decisione sottolineando che tale operazione avrebbe comportato costi ulteriori per la collettività e manifestando perplessità su come si sarebbe potuto sopportarli. Nel momento di crisi drammatica che stiamo vivendo, un inasprimento fiscale sarebbe un colpo durissimo per le nostre famiglie già provate dall'invio delle cartelle di accertamento TARSU ed ICI”.

Prosegue Fabrizio Gareggia: “Purtroppo si avverte tra la gente un senso di grande delusione per l’operato di questa maggioranza: alle evidenti carenze infrastrutturali ed alla mancanza di sviluppo, si aggiunge questo disastro finanziario e contabile che rischia di trasformarsi in un colpo di grazia per il Comune. L’ennesimo richiamo della Corte dei Conti dovrà essere recepito responsabilmente, perché i cittadini non devono pagare per gli errori di chi li governa”.

Conclude Simone Agostinelli: “Siamo rimasti basiti quando, nel corso del consiglio, il Sindaco non ha saputo fornire alcuna risposta alle nostre domande relative all’ammontare dello sforamento e alle misure che intende adottare per porvi rimedio. Si impone la necessità di andare a fondo e di mettere i cittadini al corrente di quanto sta accadendo nelle segrete stanze; pertanto, a breve chiederemo la convocazione di un consiglio aperto alla partecipazione della cittadinanza”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-03-2013 alle 03:44 sul giornale del 01 marzo 2013 - 711 letture