Finanza sequestra 12mila rasoi in supermercato dell'assisano

guardia di finanza 1' di lettura 06/03/2013 - Sono circa 12.000 gli articoli, tra rasoi e lamette sia per uomo che per donna, sequestrati nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza di Assisi nell’ambito dell’attività di contrasto alla vendita di prodotti non conformi alla normativa in materia di sicurezza dei prodotti.

Tali oggetti erano esposti alla libera vendita in difformità alle norme vigenti in materia di sicurezza generale dei prodotti in un noto punto vendita di un esercizio commerciale operante nel circondario assisiano.
In particolare tutti gli oggetti erano sprovvisti delle elementari informazioni merceologiche a tutela del consumatore finale, tra cui in primis la totale mancanza delle indicazioni in lingua italiana previsti dall’art. 9 del suddetto Decreto Legislativo.
Oltre al sequestro amministrativo di tutta la merce, è stata elevata una sanzione amministrativa che va da 516 Euro a 25.823 euro.
La legislazione italiana a tutela dei consumatori stabilisce che i prodotti destinati al consumo devono avere etichette che consentono in maniera chiara e precisa la individuazione dei prodotti e la composizione degli stessi al fine di tutelare il consumatore da eventuali frodi o danni alla salute.






Questo è un articolo pubblicato il 06-03-2013 alle 17:32 sul giornale del 07 marzo 2013 - 1244 letture

In questo articolo si parla di cronaca, guardia di finanza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Khq