Piazza San Francesco, Ricci ribadisce: ''Nessun uso commerciale''

Claudio Ricci 1' di lettura 07/03/2013 - La convenzione fra il Comune di Assisi e la Basilica di San Francesco non prevede (e questo è stato approvato nel deliberato dal consiglio comunale) alcuna destinazione (sotto la piazza inferiore) a spazio commerciale/ristorativo.

Il sindaco di Assisi Claudio Ricci ribadisce che, anche nel Piano Regolatore Generale (parte operativa), saranno previsti soli spazi congressuali e per incontri che sono un valore importante per la promozione culturale e turistica (di alberghi, ristoranti e attività commerciali) sia di Assisi che dell'Umbria.
Le dichiarazioni, che vorrebbero alimentare dubbi, sono prive di ogni reale fondamento.
La convenzione, dopo diversi decenni, supera tutte le controversie, definisce le modalità di cogestione e manutenzione, assicura una percorrenza viaria per residenti, nel rispetto dei luoghi, e, appunto, prevede la possibilità di realizzare spazi per congressi e incontri (senza commercio e ristorazione).
Il Sindaco di Assisi Claudio Ricci, in assonanza con il Vice Antonio Lunghi e l'Amministrazione Comunale, dimostrerà con i fatti il valore di questo atto storico: se la Basilica di San Francesco viene valorizzata tutta Assisi e l'Umbria ne beneficiano (nel 1997, dopo il terremoto, chiusa per due anni la Basilica il turismo é diminuito fortemente).
Come in tante altre situazioni alla fine, ci auguriamo a breve, inaugureremo un centro congressi che, insieme a Palazzo Monte Frumentario e al Lyrick Pala Eventi, potrebbe fra incrementare (con congressi ed eventi) il turismo ad Assisi (presenze), nei prossimi anni, del 5/10%.


da Claudio Ricci
Sindaco del Comune di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-03-2013 alle 03:09 sul giornale del 07 marzo 2013 - 794 letture

In questo articolo si parla di attualità, claudio ricci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/KiW