Palazzo: la sezione del Pd spalanca le porte alle donne in difficoltà

Violenza sulle donne 4' di lettura 09/03/2013 - Noi donne del PD di Assisi vogliamo essere vicine a tutte quelle donne che sono vittime di una violenza, e con grande amarezza dobbiamo ancora una volta denunciare questo fenomeno così allarmante e di nuovo affermare che le violenze sulle donne ci sono sempre, sono di diverso tipo e noi dobbiamo parlarne e denunciare questi fatti sempre in ogni luogo ed in ogni occasione.

In Italia una donna su tre tra i 16 e i 70 anni è stata vittima nella sua vita dell'aggressività di un uomo. Sei milioni 743 mila quelle che hanno subito violenza fisica e sessuale, secondo gli ultimi dati Istat. E ogni anno vengono uccise in media 100 donne dal marito, dal fidanzato o da un ex!
A differenza di quanto molti possono pensare la violenza ai danni delle donne ci riguarda da vicino, non è un fenomeno che interessa soltanto segmenti della società più svantaggiati e paesi meno sviluppati, ma continua ad essere un ostacolo reale al pieno godimento dei diritti umani da parte delle donne anche tra le classi abbienti e anche in un paese dell'occidente industrializzato come l'Italia. Soprattutto, è un fenomeno che riflette una visione del mondo femminile che continua ad essere di ostacolo per la piena parità tra uomo e donna e per il riconoscimento della ricchezza della differenza di genere in tutti i settori della vita.
Sarebbe, dunque, importante affiancare ai necessari interventi per la sicurezza delle città, per la certezza della pena e per processi rapidi, e alla valorizzazione del ruolo e delle funzioni dei centri antiviolenza l’elaborazione di politiche concrete che promuovano il ruolo delle donne e delle giovani generazioni. Per isolare e battere la violenza servono politiche innovative, in primis un vero piano nazionale sostenuto da risorse certe e in grado di ridare respiro ai centri in difficoltà, che promuova la prevenzione a partire dalla famiglia e dalla scuola, mobilitando le istituzioni, per far vincere nella società una cultura della parità, della libertà, del rispetto e dei diritti. A partire dai territori, con il sostegno dei Centri antiviolenza.
In Umbria non partiamo da zero. Esiste da molto tempo il TELEFONO DONNA (numero telefonico unico regionale 800 861126) che rappresenta uno strumento efficace e in continua evoluzione. Il Telefono Donna offre alle utenti i seguenti servizi:
- informazione ed accoglienza telefonica: le operatrici del Telefono Donna ricevono e selezionano le richieste, forniscono le informazioni sul servizio, orientano verso i colloqui di accoglienza;
- presa in carico e trattamento dell'utente e percorsi di uscita dalla violenza: l'attività è svolta dalle operatrici del Telefono Donna comprende una serie di prestazioni volte ad accompagnare le donne verso l'uscita dalla violenza; garantisce una dimensione di ascolto e di decodifica dei bisogni; fornisce supporto e svolge colloqui di sostegno per l'elaborazione del vissuto di violenza; definisce le strategie e i progetti di accompagnamento e realizza i percorsi personalizzati di uscita dalla violenza; attiva le consulenze legali e/o psicologiche e, se necessario, i raccordi con i servizi operanti sul territorio (sociali, sanitari, forze dell'ordine, tribunale ...) interagendo nella definizione e gestione dei progetti di contrasto al maltrattamento.
La consulenza legale e psicologia sono completamente gratuite.
Comunque se molto è stato fatto, molto rimane ancora da fare. Soprattutto in un momento in cui nel nostro Paese è forte e continua a crescere la voglia di mobilitazione per la dignità delle donne. Per questo noi donne del PD vogliamo sensibilizzare le istituzioni locali a vigilare e a stare vicini alle tante donne che soffrono per il rispetto della dignità e del corpo delle donne, per la lotta agli stereotipi, per una battaglia che riguarda i diritti, la libertà, la cultura e le relazioni umane e civili del nostro Paese. Perché “insieme possiamo dire basta”.
Le donne del Le donne del Partito Democratico di Assisi terranno aperta tutti gli ultimi venerdì del mese la Sezione del PD di Palazzo di Assisi in Via Michelangelo dalle ore 20.30 alle ore 22.30 per ascoltare tutte quelle donne che sono in difficoltà indirizzandole presso le strutture pubbliche che sono deputate all’aiuto delle donne in difficoltà.


dalle Donne democratiche di Assisi
Partito democratico




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-03-2013 alle 01:46 sul giornale del 09 marzo 2013 - 690 letture

In questo articolo si parla di attualità, partito democratico, violenza sulle donne, donne pd assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Ko9