Quote rosa, presto si conoscerà l'esito del secondo ricorso

Quote rosa 1' di lettura 13/03/2013 - Ieri, mercoledì 13 marzo, davanti al Tar dell’Umbria è stato discusso il merito del ricorso sul mancato rispetto della parità di genere nella composizione della giunta comunale di Assisi, da me patrocinato. Il collegio ha trattenuto la causa in decisione e ci vorranno solo dei tempi tecnici per il deposito della sentenza.

Le associazioni del territorio, gli uomini e le donne di Assisi, e fra essi i consiglieri comunali di opposizione, fieri di aver portato avanti a loro spese una battaglia di civiltà, confidano nell’esito positivo del ricorso a fronte di una giurisprudenza amministrativa oramai unanime nel ritenere che il rispetto delle cosiddette quote rosa sia un obbligo giuridico in tutti gli enti, le istituzioni e le società di diritto pubblico e privato.
Ricordano che molto di recente il Tar del Lazio ha affermato che il coinvolgimento delle donne nella gestione della cosa pubblica non può essere di facciata, ma perché si possa parlare di rispetto della parità di genere è necessario prevedere almeno il quaranta per cento dei componenti di sesso femminile degli esecutivi comunali, provinciali e regionali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-03-2013 alle 16:09 sul giornale del 14 marzo 2013 - 850 letture

In questo articolo si parla di attualità, quote rosa, franco matarangolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/KxP