SEI IN > VIVERE ASSISI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Cannara: al via il corso per salvare la vita ai bambini

3' di lettura
713

Bambino, infanzia

“Chi salva un bambino salva il mondo intero” questa la parola d’ordine alla base del corso di formazione relativo alle manovre di disostruzione pediatriche; dopo la lezione interattiva tenutasi qualche mese fa presso il Teatro Comunale Thesorieri a cura della Croce Rossa Italiana e gestita dal referente regionale Dott.Leonardo Mercuri, parte a Cannara il corso di formazione.

Il corso è rivolto al personale docente e non docente delle scuole presenti nel territorio comunale: Istituto Comprensivo A.Frank, Scuola per l’infanzia Paritaria degli Irre e Asilo Nido Pollicino per un totale di 50 persone coinvolte.
L’Amministrazione Comunale, come già anticipato, ha concretizzato la propria disponibilità a farsi carico dei costi di questo corso di formazione, costi accessibili anche grazie all’accordo stipulato dalla Croce Rossa Italiana con la Regione Umbria e l’Ufficio Scolastico Regionale e i corsi della durata di quattro ore saranno gestiti dagli istruttori specializzati della CRI presso le sedi scolastiche.
L’attenzione verso la disostruzione pediatrica nasce nel 2008 grazie ad un’intuizione del Dott. Marco Squicciarini medico volontario della CRI: infatti in ogni corso di rianimazione cardiopolmonare pediatrica, nello spazio dedicato alle domande su 10 domande almeno 5 erano dedicate all’ostruzione da corpo estraneo. In seguito ad alcuni approfondimenti emerse poi il dato che almeno un bambino ogni settimana moriva per questa problematica; quindi bambini che morivano per il non sapere; morivano perché nessuno conosceva l’esistenza delle linee guida della International Liaison Committee on Resuscitation che cambiano ogni 5 anni e che insegnano a tutti come salvare una vita umana.
Viene cosi formata dal Commissario CRI una task force nazionale con i maggiori esperti della Croce Rossa Italiana: il Dott. Squicciarini, dopo aver concertato le linee guida per la rianimazione cardio polmonare pediatrica e uso del defibrillatore ebbe il via libera per costruire il Progetto Nazionale sulle manovre di disostruzione pediatriche destinato soprattutto a genitori, nonni, baby sitter e a tutti coloro che vivono o lavorano a contatto con i bambini. In quella fase si comprese che necessitava un’azione capillare di divulgazione per questo venne sviluppata una “lezione interattiva sulle manovre disostruzione” ovvero una dimostrazione promozionale gratuita oltre ad eventi formativi a carattere nazionale dove sono stati formati 2.200 istruttori in tutte le regioni italiane e sono stati nominati i referenti regionali e provinciali creando cosi un’innovativa rete di informazione e formazione in tutta Italia.
“Chi salva un bambino salva il mondo intero e noi proviamo a fare la nostra parte-spiega il Sindaco Giovanna Petrini-sostenendo questo importante progetto che verrà attivato in tutte le scuole del nostro territorio; infatti anche nella nostra Regione si sono verificati casi di soffocamento nei bambini con esiti drammatici e quindi riteniamo necessario mettere a disposizione la competenza degli istruttori della Croce Rossa proprio nelle scuole dove i bambini passano la maggior parte del loro tempo per formare in modo corretto tutti coloro che hanno a che fare nel corso della giornata con loro e che con alcuni gesti consapevoli possono in pochi attimi salvare la vita di un bambino”.



Bambino, infanzia

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-03-2013 alle 01:20 sul giornale del 19 marzo 2013 - 713 letture