Bartolini: ''Ricorso alla Corte dei conti: atto di mera responsabilità''

Giorgio Bartolini 1' di lettura 26/03/2013 - Ancora chiacchiere per un fatto normale. Ho provveduto ad inviare alla Corte dei Conti la pratica relativa alla pavimentazione della Piazza di S. M Angeli e vie circostanti, poiché c’è il dubbio che una parte dei lavori su cui insistono i sampietrini che si “smuovono” ripetutamente non siano stati eseguiti a regola d’arte. Nulla di più.

Infatti, in un tratto della strada, in verità attraversata da mezzi pesanti, quest’ultimi saltano continuamente, nonostante annuali riparazioni. Ciò che non si comprende è l’intervento
non c’è alcuna critica, come si vorrebbe far passare, ma ci si vuole solo responsabilmente assicurare del sindaco che, pur di esternare come al solito cose “fritte e rifritte”, ricorda quanto già da me affermato e pubblicato e cioè che “l’opera è stata realizzata nel corso della mia legislatura da sindaco”, come se fosse stato un peccato aver realizzato un grande intervento di cui vado orgoglioso.
Capisco ancora meno le dichiarazioni del cons. Apostolico (lista Lunghi) che, ripetendo anch’egli “la piazza è stata voluta fortemente da Bartolini” prosegue con “l’avevamo detto”, anche se è difficile ricordare un suo intervento in consiglio comunale non solo su tale argomento, ma anche su altro.
Per concludere, come tutti i lavori pubblici anche questo è stato sottoposto al collaudo dei tecnici, a spese del comune. Con l’invio della pratica alla competente Corte dei Conti che i soldi pubblici siano stati ben spesi. Naturalmente sarò il primo ad essere ben felice che tutto sia stato regolare e non esistano responsabilità.


da Giorgio Bartolini
Gruppo consiliare Lista Bartolini





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-03-2013 alle 22:17 sul giornale del 27 marzo 2013 - 852 letture

In questo articolo si parla di politica, giorgio bartolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/K8f





logoEV
logoEV