Imu 2013, Freddii: ''Nuove aliquote buon compromesso per famiglie e imprese''

Rino Freddii 2' di lettura 12/04/2013 - Pur nella difficoltà a programmare il futuro, anche il più prossimo, vista la mancanza di indicazioni certe e precise da parte del Governo centrale sulla TARES, sull’IMU stessa, sul patto di stabilità, sui trasferimenti sovracomunali e quant’altro, siamo riusciti nella seduta del Consiglio Comunale dell’11 aprile a proporre ed approvare le nuove aliquote dell’IMU.

Anzitutto abbiamo ridotto allo 0,375 per cento la percentuale per la prima casa, lasciando nelle tasche dei cittadini interessati circa 350.000 Euro in più rispetto all’anno passato.
Non abbiamo aumentato, come ha fatto la quasi totalità dei comuni, il prelievo per le abitazioni date in uso ai figli.
Sempre in controtendenza abbiamo inoltre lasciato inalterate le aliquote base per alberghi, agriturismi, impianti sportivi e attività produttive sopra i 250 mq.
Rimodulando tutto il resto, e apportando ulteriori tagli alle spese per 1,6 milioni di Euro, anche nel 2013, in continuità con gli anni passati, non ci saranno aumenti per mense e trasporti scolastici, l’addizionale IRPEF rimarrà zero e non sarà introdotta la tassa di soggiorno.
Credo pertanto che la proposta approvata dalla maggioranza sia un’ottima proposta, un buon compromesso tra le varie sensibilità di assessori e consiglieri, il giusto equilibrio tra le esigenze di bilancio, le difficoltà di chi con immensi sacrifici ha costruito la propria casa e quella per i figli e la mancanza di liquidità delle imprese.
È sempre più evidente l’enorme differenza tra maggioranza ed opposizione. Da una parte c’è chi è chiamato a fare delle scelte con la dovuta copertura finanziaria, scelte sempre più difficili vista la crisi in atto, dall’altra c’è chi si ostina a proporre la solita lista della spesa guardandosi bene dall’indicare come e dove trovare le risorse necessarie.


da Rino Freddii
Gruppo consiliare Popolo della Libertà





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2013 alle 15:06 sul giornale del 13 aprile 2013 - 1220 letture

In questo articolo si parla di politica, assisi, rino freddii

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/LIU