Speed-check, la replica di Almaviva: ''Installati per fare sicurezza''

Walter Almaviva 1' di lettura 15/04/2013 - All'inverosimile quesito del lettore che, perplesso, chiede di sapere se gli speed check di Tordandrea servono "per diminuire la velocità o fare multa", rispondo semplicemente che essi servono per fare sicurezza.

Gli speed check rappresentano una deterrenza, nei confronti di automobilisti indisciplinati e pericolosi per l'incolumità della gente, in prossimità dei centri abitati, proprio attraverso una inevitabile multa allorché viene superata la soglia di velocità consentita. Non c'è alternativa possibile, se si invoca e pretende, giustamente, sicurezza!
L'idea di far presidiare gli speed check dai vigili urbani, nella ipotesi di soluzioni "angeliche" magari con delle semplici romanzine, mi sembra alquanto fantasiosa e peregrina.
A prendere per buona la congettura del lettore in questione, che dire degli autovelox e dei tutor nelle autostrade?


da Walter Almaviva
Gruppo consiliare Pdl Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-04-2013 alle 16:36 sul giornale del 16 aprile 2013 - 1519 letture

In questo articolo si parla di attualità, walter almaviva

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/LOm