L'omaggio di Armenzano a Renzo Rosati

1' di lettura 22/04/2013 - Con una solenne cerimonia presso il monumento dedicatogli dai suoi paesani, Armenzano ha reso omaggio al 25° della scomparsa del sottufficiale Renzo Rosati, medaglia d'oro al valore civile, il vicebrigadiere dei carabinieri assassinato il 17 aprile 1988 da due teppisti minorenni, che hanno bruciato le tappe dell'ignominia con un agguato nel corso di un inseguimento notturno, nella pineta di Castelmadama, nei pressi di Roma.

Le celebrazioni, organizzate dalla Associazione Nazionale dei Carabinieri di Assisi e dalla Pro Loco di Armenzano, hanno avuto la partecipazione del Gen. Antonio Pietro Marzo, Comandante della Regione dell'Umbria, del Gen. Federico Caldari, del Cap. Marco Sivori, Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Assisi, intitolata proprio al giovane eroe Renzo Rosati, e del Presidente della Associazione Nazionale dei Carabinieri locale, Augusto Cecere.
In rappresentanza del Sindaco di Assisi, è intervenuto il Consigliere Delegato Franco Brunozzi che ha pronunciato il discorso ufficiale, dopo che con un piccolo corteo, con il gonfalone della città di Assisi, è stata deposta una corona d'alloro ai piedi dell'opera dell'artista Benvenuto Gattolin.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2013 alle 02:32 sul giornale del 22 aprile 2013 - 2016 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, comune di assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/L5X