Ricci a tutto tondo: ''Meglio le soluzioni che le polemiche''

Claudio Ricci 3' di lettura 23/04/2013 - Ho sempre accuratamente evitato, dall'inizio della Consigliatura (seconda e ultima per legge), cita il Sindaco di Assisi Claudio Ricci, polemiche privilegiando, invece, soluzioni e fatti per cittadini, famiglie, e imprese. Intendo proseguire con questa linea attraverso impegno e sobrietà come il complesso momento richiede a tutti.

1. Bilancio 2013: grazie a tutti i consiglieri e assessori (Relatore Assessore Moreno Massucci) il documento finanziario é, di fatto, definito (approvazione in Consiglio nel mese di maggio): riduzione della spessa corrente del 15% in due anni (2012/2013) e, con queste risorse, contenimento di tasse e tariffe (addizionale IRPEF non applicata uguale a zero, non applicata la tassa di soggiorno, non aumentate mense e trasporti scolastici, diminuita la IMU sulla prima casa); nuove opere pubbliche nel territorio e ampi sostegni a famiglie e imprese.
2. Piano Regolatore Generale (Relatore Assessore Moreno Fortini): grazie al lavoro congiunto, fra tecnici della Provincia e del Comune, il piano (dopo valutazioni e rimodulazioni), rispetta i parametri richiesti e coniuga rigorosa tutela (con strumenti innovativi come le linee guida di restauro del paesaggio e il piano di gestione del Sito UNESCO), sviluppo, flessibilità e minori tempi per il rilascio delle autorizzazioni. Il parere delle provincia é solo tecnico e, quindi, rimarremo in valutazioni tecniche (le osservazioni politiche, che abbiamo letto, sono tutte rispettabili ma oltre il quadro tecnico). Approvazione definitiva del PRG prevista entro l'estate (parte strutturale).
3. Convezioni Comune e Basiliche Papali (Relatore Vice Sindaco Antonio Lunghi): quella con la Basilica di San Francesco é stata firmata. Quella con la Basilica di Santa Maria degli Angeli é in itinere: entro poco sarà definita e approvata dal Consiglio Comunale. Valorizzare le Basiliche, unitamente alle valenze culturali, ambientali e correlate a congressi e incontri, é un valore fondate per lo sviluppo socio economico e culturale, di Assisi e dell'Umbria.
4. Piazza del Comune e Centro Storico: si stanno riportando servizi, e anche sedi di caserme, migliorando i parcheggi e le attività socio culturali (con nuovi spazi per eventi e incontri); lo spazio commerciale, in piazza comune (causa di polemiche), é stato oggetto di una evidenza pubblica (come richiede la legge e impone la corte dei conti), tutti potevano partecipare, in forma privata o associata, hanno concorso solo due proposte, una é risultata vincitrice ed é in itinere l'assegnazione secondo quanto previsto dalle leggi.
5. Per quanto attiene al mio futuro politico (se deciderò di proseguire nell'impegno amministrativo) sarà oggetto di una valutazione insieme al gruppo di persone con cui abbiamo condiviso questi ormai anni di esperienza: per il momento vorrei concludere al meglio l'impegno da Sindaco di Assisi unitamente alla Presidenza Italiana dei Siti Patrimonio Mondiale UNESCO e alla delega nazionale ANCI per il Turismo. Spero di poter dare un contributo alla costruzione in Italia e in Umbria, nel quadro allargato del Popolo delle Libertà, del Partito Popolare Europeo PPE che sappia coniugare il fare concretamente unito alla partecipazione e vicinanza a persone, famiglie e imprese (per questo potrebbe nascere, a breve, una Associazione Culturale Per l'Italia, Per l'Umbria e Per Assisi Popolare).


da Claudio Ricci
Sindaco del Comune di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2013 alle 02:03 sul giornale del 23 aprile 2013 - 824 letture

In questo articolo si parla di politica, claudio ricci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/L8X