SEI IN > VIVERE ASSISI > POLITICA
comunicato stampa

Gelateria nel Palazzo del Popolo, la replica di Tellurio

1' di lettura
1819

Marco Tellurio

La storia si smentisce eccome, altro che "non ammette smentite" (le revisioni storiche sono la fortuna di giornalisti, scrittori e case editrici), come sostiene un sempre piú ineffabile Paolo Marcucci, alle prese ora con gli zoppi e con un altro polverone dei suoi, in sintonia con il collega di opposizione Simone Pettirossi che, al momento, secondo noi, farebbe meglio a stare calmo e tranquillo, a soppesare la figuraccia internazionale del Partito Democratico.

Nella vicenda della gara per la concessione in locazione dei locali al piano-terra del "Palazzo del Capitano del Perdono", prima di tutto il Vice-sindaco Antonio Lunghi non c'entra affatto, dal momento che la gara è di competenza dell'Ufficio Patrimonio e, quindi, di un assessorato di cui Lunghi non è titolare.
In secondo luogo, il signor Corrado Alimenti, aggiudicatario (in viaprovvisoria) della gara in questione con la ragione sociale "È Pizza srl" non è il coordinatore del Movimento "Uniti per Assisi".
In ogni caso, per tutto il resto si puntualizza che la clausola "Non Alimentare" è riferita alla impossibilità di consentire attività che possano procurare nocumento agli affreschi esistenti nei locali in questione, come la cucina o la trasformazione di alimenti (a causa degli inevitabili vapori e quant'altro).
Delle due domande pervenute (entrambi per attività di gelateria), quella di "È Pizza srl" non prevede la produzione di gelato in loco ma soltanto la vendita di prodotto già confezionato altrove.
Si precisa infine che l'aggiudicazione della gara è subordinata al parere della Soprintendenza ai Beni Artistici di Perugia, per cui essa è tuttora, come abbiamo detto, in via provvisoria.



Marco Tellurio

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-04-2013 alle 19:44 sul giornale del 26 aprile 2013 - 1819 letture