Economia del turismo, Pettirossi: ''Battaglia strumentalizzata dalla maggioranza''

Simone Pettirossi 3' di lettura 01/05/2013 - Strumentalizzare un cosa seria come la difesa della facoltà di Economia del Turismo, solo per ottenere un po' di visibilità, rappresenta l'ennesima dimostrazione che il centrodestra non vuole risolvere i problemi, ma solo riempire i titoli di giornale.

Faccio notare, poi, che la mozione in difesa di Economia del Turismo e' stata firmata dal sottoscritto, come da altri capogruppo di opposizione, come risulta dall'ordine nell'Ordine del Giorno e dalla mozione stessa, che ne sono perciò co-presentatori. Affermare quindi che qualcuno si è sfilato e' ridicolo e offende l'intelligenza dei cittadini. Nessuno si è sfilato, perché è chiaro che chi presenta una mozione e la firma ne condivide i contenuti.
Non c'entra nulla il fatto che abbiamo dovuto lasciare il Consiglio comunale, per ragioni personali, alle ore 23.40 circa, quando mancavano pochi punti.
La questione di Economia del Turismo, peraltro, era stata affrontata e discussa anche nel corso del dibattito relativo al Rendiconto 2012 e perciò la presa di posizione di Freddii appare solo strumentale e mossa da astio e miopia politica.
Serve compattezza in battaglie come questa e non fare polemiche senza senso.
Per dare il giusto risalto ad una mozione del genere, inoltre, sarebbe stato necessario discuterla ampiamente, non a mezzanotte, magari anticipandola o rinviandola ad un'altra seduta, visto che la mozione era stata inserita all'ultimo punto dell'Ordine del Giorno del Consiglio comunale.
Va peraltro stigmatizzato il fatto che la seduta consiliare, a cui non era presente il Presidente del Consiglio e altri consiglieri comunali, era stata convocata in un giorno del tutto inusuale (venerdi 26 aprile, in pieno ponte) e in un orario alquanto infelice (19.00), invece che di giovedì (o in subordine lunedì), come più volte concordato in conferenza dei capogruppo, in un orario compreso tra le 16 e le 18, per avere tutto il tempo necessario a discutere ed evitare di "strozzare" il dibattito. Ovviamente la convocazione e' stata fatta per agevolare la presenza di alcuni consiglieri di maggioranza, visto che altrimenti con ogni probabilità non ci sarebbe stato il numero legale, senza tenere in debita considerazione - come al solito - le esigenze dei consiglieri di minoranza.
Questo atteggiamento, pretestuoso, del capogruppo del PDL, comunque, fa venire il sospetto che mozioni come questa - che noi abbiamo firmato in buona fede - siano mosse solo dalla volontà di far vedere che ci si interessa di alcune problematiche (che toccano la vita delle persone e che stanno a cuore a tutte le forze politiche), senza avere la minima intenzione di ricercare realmente quella massima compattezza che serve per tentare di risolvere questioni importanti come questa.
La mozione firmata e presentata da tutti i capigruppo e' un primo passo, del tutto insufficiente, che purtroppo è già stato sporcato dalla insulsa volontà polemica della maggioranza.
Ora servono passi concreti, e non di pura immagine, per dare una mano reale alla Facoltà di Economia del Turismo.
Su questa battaglia siamo convinti che tutte le opposizioni non si sottrarranno a dare una mano, al di la' delle polemiche strumentali, che sono non solo inutili, ma dannose al raggiungimento dall'obiettivo.


da Simone Pettirossi
Capogruppo consiliare Pd Assisi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-05-2013 alle 14:43 sul giornale del 02 maggio 2013 - 714 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, simone pettirossi, pd assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/MqK





logoEV
logoEV