Arte e restauro, convegno internazionale ad Assisi

Sergio Fusetti 3' di lettura 24/06/2013 - Il giorno giovedì 27 giugno 2013 si apre alla Sala della Conciliazione del Palazzo Comunale di Assisi alle ore 09,30 una giornata di studi internazionali sui problemi delle arti nell’ambito della crisi globale con la partecipazione di numerosi relatori provenienti dalle Università e dalle Accademie di Belle Arti di Perugia e San Pietroburgo.

Apriranno i lavori, con il coordinamento del Prof. Franco Prosperi, il sindaco di Assisi Ing. Claudio Ricci, S. E. Mons. Domenico Sorrentino, Vescovo di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino, il prof. Armando Ginesi, Console Onorario della Federazione Russa di Ancona e la prof.ssa Marina Samarina, Università Statale di San Pietroburgo.
Tra gli ospiti del convegno, oltre al Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Perugia Prof. Paolo Belardi, il Prof. Dipak Raj Pant, antropologo ed economista, docente di Economia Sostenibile presso l'Università Carlo Cattaneo (LIUC), Castellanza (VA), presenterà il suo saggio Il bello ed il buono: la dimensione estetica dell'economia sostenibile e le ‘terre di cuore’, uno specifico studio per il WORLD'S ARTS SURVIVAL UNESCO PROJECT 2019. Tale progetto sarà proposto nei suoi aspetti definitivi alla sede centrale UNESCO di Parigi nel prossimo convegno del 2016, per essere ripreso a Parigi nel 2019 con il contributo di tutti i paesi membri.
Il progetto è promosso dalle città di Assisi e San Pietroburgo in questo primo convegno per dimostrare la necessità di arrestare la scomparsa nel mondo di arti e tecniche di antica tradizione che costituiscono una risorsa primaria della creatività artistica. Arte contemporanea e arti applicate vivono della stessa linfa creativa e sono interdipendenti e costituiscono una costellazione della qualità della vita e della sua evoluzione. Sono queste le ragioni per cui gli argomenti dei numerosi relatori del convegno si articolano intorno ai rapporti esistenti fra l’economia, le arti, le arti applicate, il restauro architettonico e urbanistico, l’architettura del paesaggio, il territorio e le tradizioni supportate dalla esposizione internazionale delle arti nella Sala Delle Volte che si inaugura alle ore 13,00 della stessa giornata del 27 giugno che resterà aperta fino al 30 giugno per poi trasferirsi nel mese di luglio a San Pietroburgo.
L’esposizione delle arti è articolata in 7 sezioni:
1 - SEZIONE DEL RESTAURO ARCHITETTONICO – SAN PIETROBURGO
Documentazioni di attività del restauro architettonico dell’Università Statale di San Pietroburgo e dell’Accademia Stieglitz
2 - SEZIONE DEL RESTAURO ARCHITETTONICO – ASSISI
Documentazioni e attività del dopo sisma del ’97 della Basilica di San Francesco.
A cura del relatore Sergio Fusetti, capo restauratore della Basilica Patriarcale di San Francesco di Assisi.
3 - SEZIONE DEL RESTAURO ARCHITETTONICO – UNO STUDIO PROFESSIONALE UMBRO
Documentazioni e attività di restauro architettonico e urbanistico in Italia e all’estero dello studio umbro “Oikos progetti”, Ingegneria e Architettura, Foligno.
4- SEZIONE ARCHITETTURA DEL PAESAGGIO – ASSISI
Documentazioni di attività agricole, florovivaistiche, di orto urbano e contributi museali di documentazione e recupero di arti applicate e mestieri tradizionali del territorio di Assisi.
A cura del coordinatore Prof. Franco Prosperi
5 – SEZIONE CONTRIBUTI MUSEALI e ACCADEMIE DI ARTI ANTICHE
Contributi museali e delle Accademie di Arti Antiche per la documentazione e recupero di arti applicate e mestieri tradizionali del territorio di Assisi.
6 - SEZIONE DI BELLE ARTI – SAN PIETROBURGO
Documentazioni di attività di arte contemporanea russa fondata su tecniche tradizionali.
7 - SEZIONE DI BELLE ARTI – ASSISI PERUGIA
Documentazioni di attività di arte contemporanea umbra fondata su tecniche tradizionali.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-06-2013 alle 03:50 sul giornale del 26 giugno 2013 - 1710 letture

In questo articolo si parla di cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/OCy