Bastia Umbra: strategia rifiuti zero, la proposta del Movimento 5 Stelle

Rifiuti zero 1' di lettura 16/08/2013 - Il 13 agosto 2013 il Movimento 5 Stelle di Bastia Umbra ha presentato al proprio Sindaco Stefano Ansideri e all'Assessore all'ambiente Francesco Fratellini la proposta di adozione della "Strategia Rifiuti Zero", chiedendo di aderire ad una Associazione preposta, alla quale hanno già aderito 140 Comuni italiani.

Il comune di Capannori (che ne sta portando avanti concretamente l'attuazione), ha ricevuto a riguardo il Premio Ambiente Goldman 2013.
L'adesione a tale Associazione è perciò di fatto l'adesione a un progetto dove i principi ed i passaggi da attuare sono ben definiti e fattibili e partono dalla responsabilità dei produttori industriali rivalutando la progettazione, passando per le responsabilità della comunità mediante la gestione dei rifiuti e arrivando alla classe politica che dovrà coniugare tali responsabilità in un contesto armonioso.
Il progetto attinge dalla "Carta di Napoli" del 2009 dove sono delineati tali principi e passaggi per raggiungere concretamente l'obiettivo; sarà possibile alfine contribuire alla riduzione dei cambiamenti climatici, alla protezione della salute, nonché alla creazione dei nuovi posti di lavoro "verdi".
Il Movimento 5 Stelle di Bastia Umbra si fa così promotore, con questa proposta al proprio Comune, di progetti concreti, atti ad un fine comune e non certamente privato o di " lobbies", come è stato fatto finora (ampiamente dimostrato dall'inefficienza dei vari sistemi adottati) nella più completa ignoranza delle norme basilari e costituzionali di governo e convivenza civile, atte ad uno sviluppo economico e sociale adeguato alla modernità.
Per informazioni:
facebook: Movimento 5 Stelle Bastia Umbra








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-08-2013 alle 22:57 sul giornale del 17 agosto 2013 - 1336 letture

In questo articolo si parla di politica, Movimento 5 Stelle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/QJv