Tutto pronto per il ciclopellegrinaggio in memoria di Gino Bartali

Gino Bartali postino della pace 2' di lettura 02/09/2013 - Si correrà domenica 8 settembre il “Ciclopellegrinaggio Terontola-Assisi, Gino Bartali Postino per la Pace” che renderà omaggio alla città di Assisi e al ricordo del ciclista, il “postino della pace” nominato “Giusto tra le nazioni” per il suo impegno in difesa degli ebrei nel periodo del nazismo.

Gino Bartali, cui è intitolato il Ciclopellegrinaggio, è stato sempre un uomo di fede, sul bavero della sua giacca è stato sempre appuntato lo stemma dell'Azione Cattolica, nel corso della sua vita è stato più volte ricevuto dai successori di San Pietro e un incontro tra “ginettaccio” e Papa Bergoglio, ad Assisi, sarebbe stata un'occasione per gratificare il vecchio campione per le sue azioni eroiche di uomo. Lui, schivo di riconoscimenti, di lodi, di pubblicità per quanto aveva fatto e taciuto per salvare tante vite umane di ebrei destinati ai campi di sterminio avrebbe accettato forse le parole di questo Papa che ha dimostrato a tutti di dire “pane al pane e vino al vino”, come dice un vecchio proverbio. Bartali non è più tra noi da oltre 10 anni, ma se una delegazione di ciclisti, con le maglie del Ciclopellegrinaggio, avesse il privilegio di incontrare, il 4 di ottobre, Papa Francesco riceverebbe parole che, senza dubbio, avrebbero fatto piacere a Gino Bartali.
Intanto Ivo Faltoni, Andrea Bartali, Gaetano Castellani e Claudio Lucheroni stanno dando gli ultimi ritocchi al programma di domenica 8 settembre, un programma arricchito da una iniziativa promossa proprio da Lucheroni che coinvolge l'Associazione ANMIG (Ass.ne nazionale mutilati e invalidi di guerra) che prenderà parte al Ciclopellegrinaggio con alcuni pulmann in partenza da Castiglione del Lago che raccoglieranno, lungo il percorso dei ciclisti, chi vorrà celebrare anche il 70° anniversario dell'Armistizio firmato appunto l'8 settembre del 1943.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-09-2013 alle 19:39 sul giornale del 03 settembre 2013 - 1275 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/RfI