Bastia Umbra: raccolta rifiuti, per il centrosinistra ''tasse aumentate e città più sporca''

raccolta rifiuti 2' di lettura 15/09/2013 - Grazie di cuore Sindaco Ansideri! Non abbiamo parole per esprimere il debito di gratitudine che abbiamo nei suoi confronti! E ci complimentiamo anche per la lungimiranza e il buonsenso nelle scelte; nonché per la rispettosità che Lei ha dimostrato verso i cittadini e le loro tasche!

Le sembra saggio, in tempi di crisi e di difficoltà delle famiglie e delle imprese, aumentare in maniera così forte le tasse per la gestione dei rifiuti urbani?
Diamo uno sguardo ai dati.
SPESA SOSTENUTA DAL COMUNE DI BASTIA PER PULIZIA E SMALTIMENTO NETTEZZA URBANA:
Dato consuntivo annualità 2011: € 2.974.000,00
Dato consuntivo annualità 2012: € 3.080.000,00
Dato bilancio di previsione 2013: € 3.784.000,00
Precisiamo che nel dato 2013 è incluso anche lo spazzamento stradale: ma a conti fatti l’AUMENTO PER LE SPESE DI GESTIONE È DI CIRCA € 800.000 rispetto alle annualità precedenti.
È vero, Carissimo Sindaco, che l’impostazione della tassa prevede il recupero dell’intera cifra che il Comune spende per la raccolta e il trasporto dei rifiuti urbani. Ma è altrettanto vero che se il Comune non apporta servizi e spese aggiuntive per la gestione dei rifiuti la somma a carico dei cittadini rimane invariata!
Anzi: se si razionalizza il servizio si può anche spendere di meno! In molte zone di Bastia si sono scelti i mastelli, che comportano una spesa di gestione molto alta, dove invece si potrebbero tranquillamente utilizzare altri metodi più economici e ugualmente efficaci!
Sbandierare l’aumento delle percentuali di raccolta differenziata e il raggiungimento degli obiettivi fissati nel Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti è solo demagogia: solo da pochi anni Bastia ha introdotto la raccolta differenziata: quando si parte da 0 o da poco più, parlare di aumento percentuale è non solo poco significativo o ma fa sembrare gigantesco anche un aumento irrisorio!
E va anche detto che il merito dei risultati raggiunti va riconosciuto ai cittadini che si sono impegnati nello smistamento a monte dei materiali! Per non dire poi che la collaborazione del cittadino nella raccolta differenziata non viene per nulla ricompensata. Da quanto ci risulta infatti generalmente l’impegno del separare a casa i propri rifiuti produce uno sgravio dell’importo: mentre grazie alla scelta scellerata dei mastelli c’è stato un aumento corposo del fardello economico in capo ai bastioli!
Un aumento di oltre il 30% che non produce nemmeno risultati sul piano del decoro e della pulizia.
Quindi la sostanza è questa: più spesa, più tasse, meno servizi e la città più sporca.
Congratulazioni: veramente un ottimo risultato!


Dai partiti del centrosinistra
Bastia Umbra




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-09-2013 alle 16:33 sul giornale del 16 settembre 2013 - 530 letture

In questo articolo si parla di politica, raccolta rifiuti, Centrosinistra, bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/RLe