Spacciano eroina in mezzo al bosco: carabinieri di Bastia arrestano tre italiani

Auto carabinieri generica 1' di lettura 28/09/2013 - L’attività di contrasto alle attività di spaccio di sostanze stupefacenti intrapresa dai Carabinieri della Compagnia di Assisi ha permesso ai militari di mettere a segno un altro pregevole risultato. Personale della Stazione Carabinieri di Bastia Umbra hanno tratto in arresto tre cittadini italiani accusati del reato di concorso in detenzione ai fini di spaccio di “eroina”.

Seguendo la pista di alcuni assuntori i militari sono riusciti ad individuare la piazza dello spaccio ubicata nel comune di Corciano dove i tre fermati rifornivano di stupefacenti numerosi assuntori provenienti da tutto l’hinterland perugino.
Al fine di agire indisturbati nella illecita attività, uno di loro si avvaleva del controllo operato da un grosso cane di razza pit - bull, appositamente utilizzato per sorvegliare che nessun appartenente delle Forze dell’ordine si avvicinasse alla fitta boscaglia dove materialmente aveva luogo la cessione delle dosi di droga.
Il bilancio dell’attività è di tre arresti e di altrettante persone segnalate alla competente Prefettura in qualità di assuntori di sostanze stupefacenti.
I primi, dovranno rispondere davanti al Giudice dell’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacente.






Questo è un articolo pubblicato il 28-09-2013 alle 15:39 sul giornale del 30 settembre 2013 - 959 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/SnV