Bastia Umbra: applausi per 'La terra dei mercanti'

Bastia Umbra, La terra dei mercanti 3' di lettura 05/10/2013 - È stato un fine settimana di shopping e divertimento per tutta la famiglia, tra le atmosfere vintage degli anni '20 e '30, degli scatenati anni '60 e della musica degli anni '80. Si è conclusa con una buona affluenza di pubblico la prima edizione dell’evento La Terra dei Mercanti, tenutosi all’Umbriafiere di Bastia Umbra lo scorso 28 e 29 settembre, organizzato da Italservice in collaborazione con la Provincia di Perugia.

I visitatori si sono abbandonati per qualche ora, con stupore e meraviglia, in un tuffo indietro nel tempo tra emozioni, divertimento, curiosità e ricordi. Tutte le aspettative sono state soddisfatte, sia dei bambini che dei massimi appassionati di vintage e collezionismo. Tanti gli oggetti e prodotti d’epoca in mostra, tutti di grande qualità, come sottolineato dagli stessi espositori, che hanno espresso il loro particolare apprezzamento per l’organizzazione e la tipologia degli stand.
“Essendo la prima edizione non potevamo prevedere l’impatto generale – sottolinea Paolo Esposito di Italservice – in particolare degli stessi espositori che hanno aderito, spesso frequentatori consueti di eventi di tale genere merceologico. Invece, con nostra soddisfazione, ci hanno evidenziato che non esistono fiere come questa in Italia e che piuttosto La Terra dei Mercanti si rifà ad un modello francese, molto apprezzato e seguito in Europa. Diversi espositori ci hanno sollecitato l’organizzazione di un’ulteriore edizione primaverile, oltre questa di settembre, sulla quale stiamo già ragionando, unendo anche tutte le osservazioni emerse da questa prima esperienza. Tra le novità che vorremmo inserire è l’apertura un giorno prima, di venerdì, riservata agli operatori del settore”.
I tre padiglioni di Umbriafiere si sono riempiti di abbigliamento e accessori retrò, pezzi di design storici, complementi d’arredo, articoli da collezionismo, fumettisti e oggetti di riciclo creativo. Non sono mancate auto e moto, stampe, vinili, orologi e radio d'epoca.
Ad allietare i visitatori hanno contribuito spettacoli, ricostruzioni di negozi rappresentativi, speciali incontri e animazioni, tra cui la manifestazione nazionale Bandiera Gialla iscritta a calendario ASI (Automobilismo Storico Italiano). Oltre 200 moto storiche dal 1920 al 1980, guidate da piloti accompagnati dal passeggero, entrambi vestiti vintage, hanno fatto tappa nel piazzale del distributore di benzina, ricostruito per l'occasione, per poi essere premiati in fiera. Per il settore del collezionismo militare, interessante è stata la presenza del prestigioso Stabilimento armi di Terni e dello stand dell’Esercito Italiano, con l’esposizione di armi, mezzi, uniformi e accessori.
Molto gradito dai giovanissimi, infine, il Cosplay Contest, concorso in cui hanno sfilato e si sono sfidati travestiti dai propri idoli del fumetto, dei cartoni animati e dei manga giapponesi.
“Si sta registrando una crescita costante di eventi nel nostro territorio – ha dichiarato l’assessore provinciale al turismo Roberto Bertini – tutti con buona partecipazione. Questo evento legato al passato diventa oltremodo educativo della nostra storia e della memoria. Affronta, tra l’altro, tematiche che hanno già riscosso un grande interesse da parte dei cittadini in altre iniziative simili”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2013 alle 02:31 sul giornale del 05 ottobre 2013 - 1227 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/SGy