Tragedia a Bastia Umbra: ciclista muore in strada stroncato da malore

ambulanza 1' di lettura 14/10/2013 - Raduno di cicloamatori finito in tragedia, nella mattinata di ieri, a Bastia Umbra, dove un malore ha stroncato la vita di un ciclista residente a Corciano di Perugia che percorreva assieme ad un gruppo di amici una strada nella zona di Campiglione, nei pressi del fiume Chiascio.

L’uomo, D.M. le iniziali, pensionato classe ‘42, era originario della provincia di Viterbo ma risiedeva nel perugino dove, pare, avesse svolto il ruolo di manager per una nota azienda.
Il malore è sopraggiunto intorno alle 11, dopo più di due ore di pedalata per le colline dell’assisano, ai piedi del monte Subasio.
A colpirlo un probabile infarto, giunto all’improvviso sulle due ruote e provocando la caduta a terra dell’uomo, che si è accasciato ormai privo di sensi nello sgomento degli amici ciclisti. Immediato l’allarme al 118, giunto in tempi brevissimi da Assisi. Una volta sul posto, purtroppo, per l’uomo non c’era già più nulla da fare e, senza poter neppure tentare una qualsiasi azione rianimatoria, il personale medico non ha potuto che constatare il decesso. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Bastia Umbra per accertare i fatti.
Ormai privo di vita, il corpo del ciclista è stato trasportato all’ospedale di Perugia, dove probabilmente non sarà nemmeno effettuata l’autopsia visto che il decesso, sopraggiunto verosimilmente in seguito ad arresto cardiocircolatorio, è stato attribuito a cause naturali.






Questo è un articolo pubblicato il 14-10-2013 alle 03:14 sul giornale del 14 ottobre 2013 - 2133 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ambulanza, sara caponi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/S3U