Assisi ricorda il sindaco Sebastiano Veneziano a 100 anni dalla sua nascita

Assisi ricorda Sebastiano Veneziano 1' di lettura 14/10/2013 - Sabato 12 ottobre, presso la sala della Conciliazione, la città di Assisi ha ricordato la figura di Sebastiano Veneziano, sindaco di Assisi dal 1948 al 1952 e Rettore del Convitto Nazionale.

All’iniziativa, a cura di Pio De Giuli, hanno presenziato il sindaco Claudio Ricci, gli assessori Francesco Mignani e Moreno Massucci, il presidente del consiglio Patrizia Buini e i consiglieri Simone Pettirossi e Franco Brunozzi.
A 100 anni dalla sua nascita, l’occasione è stata opportuna per delineare la modernità dell’opera di Sebastiano Veneziano attraverso le emozionanti testimonianze di mons. Orlando Gori, degli avvocati Mario Tedesco e Franco Matarangolo, e del dottor Francesco Fiorelli, presidente delle Pro loco dell’Umbria.
I relatori hanno ripercorso i tratti del sindaco Veneziano ricordandone l’ampio rigore morale di amministratore, con una particolare attenzione allo sviluppo economico in quei momenti di ricostruzione del paese, nonché l'attenzione alla disciplina in qualità di rettore del Convitto, unita ad una ampia umanità e accoglienza per tutti gli studenti, promuovendo per loro opere e servizi di qualità realizzati per il soggiorno e la didattica.
Ampia la partecipazione di pubblico e di persone legate al Convitto Nazionale per ricordare una delle anime più importanti di Assisi che ha contribuito alla sviluppo socio culturale e istituzionale della città.


Nella foto:
gli amministratori e partecipanti all’iniziativa






Questo è un articolo pubblicato il 14-10-2013 alle 16:37 sul giornale del 15 ottobre 2013 - 1554 letture

In questo articolo si parla di attualità, Raffaele Aristei

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/S5m