Bimbo di un anno ustionato dall'acqua bollente: è ancora in gravi condizioni

eliambulanza 1' di lettura 02/11/2013 - E' stato trasferito nel centro per la cura dei grandi ustionati di Cesena il bambino di un anno che giovedì è rimasto ferito dopo che una pentola di acqua bollente gli si è rovesciata addosso, causando gravi ustioni sul 40% del corpicino.

Le condizioni del piccolo, figlio di una coppia di giovani entrambi originari della Cina ma da tempo residenti ad Assisi, sono state definite “preoccupanti”, secondo quanto riferito da una nota dell’ospedale di Perugia che ha prestato le prime cure.
L’incidente è avvenuto giovedì ad Assisi, nell’abitazione della famiglia, per cause ancora da chiarire. Secondo il racconto della madre, che in quel momento stava cucinando, ad ustionare il figlio sarebbe stata una pentola d’acqua bollente caduta accidentalmente addosso al bambino, soccorso dal personale medico del 118 e trasportato d’urgenza al nosocomio perugino.
Qui i medici hanno disposto il ricovero del bimbo nel reparto di rianimazione, dove è stato stabilizzato in attesa del trasferimento in elicottero al centro di Cesena per la cura dei grandi ustionati. Le sue condizioni, purtroppo, sono giudicate molto gravi a causa delle estese ustioni che ricoprono il 40% del suo corpo.






Questo è un articolo pubblicato il 02-11-2013 alle 01:36 sul giornale del 02 novembre 2013 - 1505 letture

In questo articolo si parla di cronaca, eliambulanza, sara caponi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/TUZ