Cannara: Giovanna Petrini sospesa dal Pd si sfoga, ''Vittime e carnefici sullo stesso piano''

giovanna petrini sindaco di cannara 2' di lettura 02/11/2013 - “Dopo aver letto le motivazioni del provvedimento di sospensione nei miei confronti da parte della commissione provinciale di garanzia del Partito Democratico - afferma in una nota l'ex sindaco di Cannara Giovanna Petrini - ritengo opportuno spendere alcune parole di commento.

Sono stata sentita, senza sapere di essere sottoposta a giudizio, da tale commissione, chiamata ad intervenire dal segretario regionale Lamberto Bottini, affinché raccontassi cosa fosse successo per arrivare al commissariamento del comune di Cannara: mi ritrovo sospesa per 5 mesi "per le esternazioni non necessarie ne tanto meno opportune su Facebook".
Premesso che le suddette esternazioni le ho pubblicate qualche ora dopo il commissariamento causato da tre vili esponenti del PD e che le confermo in toto: se qualcuno ci si e' riconosciuto e si ritiene diffamato proceda a querelarmi, se le esternazioni sono false perché si agitano tanto quelli della commissione? In quale modo avrei violato il codice etico del PD? Per aver detto la verità? Sappiano lorsignori che MAI mi impediranno di esprimere il mio pensiero e continuerò a dialogare con i miei concittadini e con tutti attraverso la rete.
5 mesi di sospensione poi per i tre che hanno firmato insieme sl centrodestra le dimissioni per far cadere l'amministrazione di centrosinistra democraticamente ELETTA dai cittadini di Cannara: sullo stesso piano "vittima" e "carnefici". Decisione scandalosa frutto di pressioni e mano re locali con padrini momentaneamente collocati a Roma. Questo partito ormai, a quanto si vede, almeno a livello provinciale e' alla frutta incapace di confrontarsi con i cittadini e di cogliere le reali necessità dei territori: basta vedere cosa sta succedendo ai congressi. Tesserifici per consentire a questo o a quella di ritagliarsi ruoli preferibilmente per nomina perché il voto popolare e' un'altra cosa. Nella mia audizione in commissione erano presenti 2 persone il presidente Pippi e un altro signore di Spoleto di cui non ricordo il nome: il verbale e' firmato da 5 membri e dove di trovavano gli altri tre? Io non li ho visti hanno forse sottoscritto un verbale di una seduta a cui erano assenti??? Intanto a Cannara, a livello politico, niente congresso, ma tanto io sono sospesa; ad un mese dal commissariamento neppure uno straccio di riunione il vuoto insomma, a parte l'assemblea da noi convocata con tantissimi cittadini amareggiati e increduli. Noi continueremo ad esserci come ci siamo sempre stati mentre il PD a Cannara e' dissolto: un altro gran risultatone ottenuto dai tre che sono a socio con il centrodestra”.


da Giovanna Petrini
Ex sindaco Comune di Cannara





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-11-2013 alle 02:37 sul giornale del 02 novembre 2013 - 2059 letture

In questo articolo si parla di politica, cannara, giovanna petrini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/TU0