Il Movimento 5 Stelle scende in piazza contro la cementificazione selvaggia

Edilizia 1' di lettura 07/11/2013 - L’Italia ha 4 milioni di alloggi in più del numero delle famiglie residenti, senza considerare gli immobili abusivi. Ogni giorno il cemento sommerge un'area di suolo vergine pari a 100 campi da calcio, senza alcun criterio né visione del futuro. Stiamo distruggendo irrimediabilmente la nostra fonte primaria di sostentamento.

Il M5S ha presentato una proposta di legge che prevede l’azzeramento del consumo di suolo, non c’è più tempo da perdere. Vogliamo tutelare il suolo e il paesaggio come beni comuni. Priorità va data al riuso, alla rigenerazione e al recupero dell’edificato esistente, spesso inutilizzato o abbandonato.
Il consumo di suolo libero va reso economicamente sconveniente, deve essere preservata l’attività agricola favorendola dal punto di vista fiscale e tutelando con vincoli paesaggistici il paesaggio rurale.
Per una corretta programmazione territoriale è necessario censire gli edifici sfitti inutilizzati e abbandonati.
Saremo ad Assisi in Piazza del Comune il giorno 09.11.2013 e a S. Maria degli Angeli in Piazza della Porziuncola il giorno 10.11.2013 per raccontare ai cittadini la nostra proposta.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-11-2013 alle 03:29 sul giornale del 07 novembre 2013 - 716 letture

In questo articolo si parla di edilizia, politica, assisi, cementificazione, movimento 5 stelle assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/T7X





logoEV
logoEV