Piazze e vie di Assisi prendono vita negli acquerelli di Claudio Fronza

Assisi Claudio Fronza 1' di lettura 07/11/2013 - Settantotto acquerelli per cogliere i suggestivi scorci e particolari delle vie della città serafica. Questo è quanto racchiude la mostra “Via e Piazza San Rufino e Via del Torrione” di Claudio Fronza, inaugurata ieri, mercoledì 6 novembre, presso la sala delle Logge nel centro storico di Assisi.

All’inaugurazione, sotto l’egida del Circolo del Subasio, ha presenziato anche il primo cittadino che ha definito pregevole l’iniziativa di ritrarre “con acquerelli di grande pregio vie e vicoli di Assisi con i suoi particolari”.
Le opere dedicate a Via e Piazza San Rufino e Via del Torrione dimostrano l’evolversi costante della ricerca coloristica e di segno, a cui si affianca sempre e comunque una grande perizia documentaria e analitica. Una capacità di trasportare su carta tutto ciò che serve per descrivere un aspetto, un particolare delle case, degli scorci, delle porte, esaltando quegli elementi che li rendono testimonianza della storia, cioè del trascorrere del tempo e quindi dell’operare dell’uomo.
La mostra resterà aperta fino a giovedì 14 novembre (orario 10-13 e 15-19). Domenica 10 ottobre alle ore 10 la professoressa Paola Mercurelli accompagnerà lungo Via e Piazza San Rufino e Via del Torrione per illustrare l’arte e la storia delle vie.






Questo è un articolo pubblicato il 07-11-2013 alle 03:47 sul giornale del 07 novembre 2013 - 2356 letture

In questo articolo si parla di arte, cultura, assisi, claudio fronza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/T7Z