Imu, l'amministrazione comunale: ''Niente tassa sulla prima casa grazie alla nostra prudenza''

Imu 1' di lettura 03/12/2013 - “Grazie alla scelta del Comune (che pose la ex IMU sulla prima casa alla aliquota base con parametro 4, anzi riducendolo al 3.75) i cittadini non pagheranno alcuna aggiunta come, invece, potrebbe avvenire per oltre 3000 comuni italiani e almeno 32 in Umbria (stando agli ultimi dati)”. Ad affermarlo, in una nota, sono il sindaco di Assisi Claudio Ricci e l'assessore al bilancio Moreno Massucci.

“Si sono rivelate quindi giuste e prudenti - spiegano i due - le scelte dell'amministrazione comunale nel bilancio 2013 che peraltro pone a zero l'addizionale IRPEF (fra i pochi comuni italiani), non applica la tassa di soggiorno e non aumenta le tariffe sociali (come mense e trasporti scolastici).
I servizi operativi del Comune - aggiunge il sindaco in conclusione - stanno verificando la situazione delle piante cadute (o pericolanti) nel territorio, a causa del forte vento della notte tra domenica e lunedì, in modo da attivare le adeguate ordinanze e conseguenti bonifiche”.


da Claudio Ricci
Sindaco del Comune di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-12-2013 alle 03:13 sul giornale del 03 dicembre 2013 - 792 letture

In questo articolo si parla di economia, tasse, bilancio, casa, assisi, claudio ricci, moreno massucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Vo8