Scuole: Cannara unita a Bettona e Torgiano. Galletti: ''Scelta penalizzante''

Elisabetta Galletti 2' di lettura 03/12/2013 - In qualità di ex Assessore all’Istruzione del Comune di Cannara, sento il dovere di intervenire sul delicato tema del Dimensionamento Scolastico che sta investendo nuovamente la nostra realtà cannarese.

Lo scorso anno, con senso di responsabilità, abbiamo inteso procedere di concerto con l’Amministrazione Comunale di Bettona, realizzando la fusione delle due realtà dando luogo alla realizzazione di un’unica Autonomia scolastica con sede legale a Bettona come previsto dal regolamento ministeriale.
Il processo di “fusione” faticoso, impegnativo e sacrificante (non sottovalutiamo la perdita di personale che avviene nel momento in cui si procede agli accorpamenti) al quale ci siamo sottoposti sembrava aver dato una realtà stabile e definitiva. Nel puzzle regionale risultano ancora da sistemare Bevagna e Torgiano rimaste fuori dagli accordi con le amministrazioni vicine. La realtà che abbiamo difronte è stata presentata dall’Assessore Porzi della Provincia di Perugia in un’assemblea organizzata a scuola con il personale scolastico e con la componente genitori del Consiglio d’Istituto.
Apprendo con un po’ di stupore che difronte alla necessità di dover rivedere la propria collocazione, si sia deliberato di preferire l’accorpamento a tre comuni (Cannara, Bettona, Torgiano), piuttosto che, con spirito di sacrificio in questa fase, ma con un ottica di maggior tranquillità e prospettiva per il futuro, rompere l’attuale unione con Bettona, per accorparsi a Bevagna e lasciare Bettona con Torgiano, dando luogo così a due poli omologhi per numeri e dimensioni e facilmente gestibili da un dirigente a cavallo solo tra due comuni limitrofi.
Le conseguenze di questo accorpamento sul piano occupazionale, andranno a penalizzare ancora di più le nostra realtà cittadina, con riduzione del personale ATA, degli amministrativi e dei docenti con ricadute sulla qualità dell’offerta formativa di cui si poteva e doveva tener conto. La nostra Cannara risulterà ulteriormente penalizzata dal fatto di avere il dirigente scolastico e il personale amministrativo che dovrà muoversi su tre comuni. E se la sede di questa nuova Autonomia nel tempo dovesse spostarsi a Torgiano, le difficoltà potranno solo aumentare.


da Elisabetta Galletti
Ex assessore Comune di Cannara





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-12-2013 alle 03:30 sul giornale del 03 dicembre 2013 - 1088 letture

In questo articolo si parla di attualità, scuole, bettona, cannara, torgiano, comune di cannara, elisabetta galletti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Vpa