Bettona in prima linea per promuovere il 'gluten free'

Glutine, gluten free 2' di lettura 14/01/2014 - Promuovere nei futuri addetti ai lavori del settore ristorazione e ricezione turistica competenze specifiche che prevedano un maggior utilizzo di prodotti senza glutine bio sia nel settore della ristorazione privata sia in quella collettiva rivolgendo attenzione a quei soggetti affetti da celiachia.

Con questo obiettivo è stato realizzato il progetto “Alimentazione Gluten Free Bio: quali benefici per la salute” elaborato da Icea (Istituto per la certificazione etica ed ambientale) e dall’I.P.S.S.O.A.C. (Istituto Professionale di Stato servizi per l’enogastromia e ospitalità alberghiera servizi commerciali Assisi) in collaborazione con il Comune di Bettona e con il supporto del Centro Dietetico Umbro.
I contenuti e gli obiettivi saranno presentati mercoledì 15 gennaio, alle ore 16,30, presso la sala del Cenacolo del Comune di Bettona da: Stefano Frascarelli, sindaco del Comune di Bettona, e Paola Pasinato, assessore al Turismo del Comune di Bettona, che porteranno i loro saluti; Valeria Settonce, responsabile certificazione Icea Umbria e Marche, che illustrerà il progetto; Marta Vicarelli di Icea che parlerà delle esigenze specifiche del consumatore celiaco; Giuseppe Lobasso, docente di scienze dell'alimentazione, che sottolineerà “Il ruolo dell’istituto alberghiero per una corretta alimentazione”; Matteo Martelloni dell'agriturismo il Cerreto che tratterà “Quali sono le prospettive per le imprese del settore turistico-alberghiero”.
IL PROGETTO - Il progetto ha lo scopo di sviluppare nei futuri addetti ai lavori del settore ristorazione e ricezione turistica competenze specifiche atte a promuovere utilizzo di prodotti senza glutine bio e legati al territorio e alla ristorazione privata e collettiva favorendo il consumo diretto da parte di soggetti affetti da celiachia e/o intolleranza al glutine.
Sarà rivolto a due classi terze dell’Istituto professionale assisano. Il progetto si articolerà attraverso il coinvolgimento di diversi attori oltre gli alunni e i docenti dell’istituto, Icea Umbria e Marche si occuperà di informare gli alunni con specifico riferimento alle norme del settore della certificazione biologica dei prodotti, mentre il Centro dietetico Umbro affiancherà i docenti di Scienze dell’alimentazione nel veicolare nozioni mediche e dietologiche sulla condizione clinica del celiaco e le sue specifiche esigenze alimentari.
Durerà cinque mesi durante i quali, attraverso ricerche e laboratori, i ragazzi provvederanno ad ideare e realizzare dei menù tipo con prodotti biologici ed interamente gluten free. Alla fine ne nascerà una gara culinaria vera e propria prevista sempre nel Comune di Bettona. Le due classi si misureranno attraverso una giuria che decreterà il miglior menù sia sul piano del gusto sia sul piano del bilanciamento degli ingredienti utilizzati. Seguirà una pubblicazione dei risultati ottenuti e dei menù realizzati.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-01-2014 alle 02:43 sul giornale del 14 gennaio 2014 - 1007 letture

In questo articolo si parla di attualità, economia, alimentazione, Glutine, bettona, comune di bettona, gluten free

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/W3P





logoEV
logoEV